• pubblicato il 11-08-2014

MotoGP 2014, Indianapolis (USA): risultati e classifiche

di Francesco Irace

Marquez fa dieci su dieci, come Agostini. Rossi arriva terzo, dietro a un Lorenzo ritrovato

L'inizio è a sorpresa ma il finale è sempre il solito.

Marc Marquez conquista ad Indianapolis – decima tappa della MotoGP 2014 – il suo decimo successo consecutivo al termine di una gara meno noiosa del solito, fatta di tanti sorpassi e carenate.

Il talento spagnolo, eguaglia così il record che apparteneva a Giacomo Agostini (che però ha ripetuto l'impresa tre volte, nel '68, nel 69' e nel '70).

Gara divertente all'inizio, ma l'esito resta sempre lo stesso

Non è partito benissimo Marquez. Al primo giro è stata l'Italia a trionfare: con Rossi, seguito da Dovizioso e Iannone. Cabroncito e Lorenzo hanno inseguito.

Ma la bagarre, che ha visto Valentino fare a sportellate con il Dovi e Lorenzo provare ad attaccare Marquez e Rossi insieme favorendo il campione del mondo in carica, è durata una manciata di giri.

Arriva come sempre, puntuale, il momento in cui Marquez decide di cambiare marcia e andarsene. E così ha fatto. Andando a vincere – per la quarta volta consecutiva sul tracciato statunitense –, davanti a un Lorenzo in ottima forma, in ritardo si soli 1,8 secondi.

Ha chiuso sul podio, con un buon margine da Pedrosa quarto, un ottimo Valentino Rossi, meritevole di essere stato al comando per tanti giri.

Rossi: “Contento del podio”

“I primi giri sono stati belli – ha detto Valentino Rossi ai microfoni di Sky –. Ho fatto una partenza alla Ron Haslam perchè quando uno invecchia deve imparare a partire no?. Ci sono stati bei sorpassi.

Anzi approfitto per chiedere scusa al Dovi, sono andato un po' lungo e l'ho urtato, ma volevo stare davanti. Alla fine Marquez andava più forte e anche Lorenzo aveva qualche decimo di più.

Ma sono contento non salivo sul podio dal 2008 qui a Indianapolis e per me non è mai stata una pista facile”.

Ducati, belle a metà

Nonostante una prima parte di gara coi botti, la Ducati di Dovizioso ha iniziato a diventare meno performante con il passare dei giri, costringendo il pilota forlivese a chiudere al settimo posto, davanti al compagno di squadra Crutchlow. Iannone si è invece dovuto ritirare per un problema al motore.

Il prossimo appuntamento per la MotoGP 2014 è a Brno, tra sei giorni. E la domanda è: Marquez festeggerà un nuovo record?

MotoGP 2014, Indianapolis: risultati

1 MARQUEZ M. Repsol Honda Team Lap 27

2 LORENZO J. Movistar Yamaha MotoGP +1.803

3 ROSSI V. Movistar Yamaha MotoGP +6.558

4 PEDROSA D. Repsol Honda Team +10.016

5 ESPARGARO P. Monster Yamaha Tech 3 +17.807

6 SMITH B. Monster Yamaha Tech 3 +19.604

7 DOVIZIOSO A. Ducati Team +20.759

8 CRUTCHLOW C. Ducati Team +39.796

MotoGP 2014, la classifica piloti

1 Marc MARQUEZ Honda 250

2 Dani PEDROSA Honda 161

3 Valentino ROSSI Yamaha 157

4 Jorge LORENZO Yamaha 117

5 Andrea DOVIZIOSO Ducati 108

MotoGP 2014, Indianapolis (USA): risultati e classifiche

L'opinione dei lettori