• pubblicato il 04-05-2014

MotoGP 2014, Jerez: Dominio Marquez, Rossi 2° fa festa

di Francesco Irace

Quarta vittoria di fila per lo spagnolo. Valentino trova un buon passo e finisce secondo, davanti a Pedrosa

Marc Marquez vince a Jerez, quarta tappa della MotoGP 2014, e mette quasi un’ipoteca sul titolo mondiale.

Valentino Rossi trova un gran passo gara, si piazza secondo e fa festa.

Insieme a Pedrosa, che ci ha provato nel finale ma si è dovuto accontentare del terzo gradino del podio.

Quarto Lorenzo e quinto un ottimo Dovizioso

Un solo pretendente al titolo 2014

Mancava Jerez nei trofei di Marc Marquez. E oggi, puntuale, il campione del mondo in carica, s’è portato a casa il premio di primo classificato.

Dopo un inizio spettacolare fatto di sorpassi e bagarre con Valentino Rossi, Marquez ha “cambiato marcia” allungando su tutti.

Ha guidato come sempre, come solo lui riesce a fare: con una facilità e un’efficacia disarmante.

Quarta vittoria consecutiva – nel centesimo Gran Premio disputato in carriera – e 100 punti nella classifica piloti: impossibile fare meglio.

“Sono contento - ha detto Marquez a Sky –, Jerez è un circuito dove abbiamo sempre fatto fatica.

E stata una bella gara per me. Speravo in una gara con più lotta, ma poi sono andato via e ho messo in cassaforte 25 punti in più”.

Nessuno al momento sembra essere in grado di contrastare il suo dominio. Nemmeno Daniel Pedrosa, che può contare sulla sua stessa moto.

Il numero ventisei dopo un inizio non brillante ha provato nel finale a prendere Valentino Rossi ma non ce l’ha fatta.

“Peccato all’inizio perchè ho spinto al massimo però l’anteriore chiudeva e sono quasi caduto – ha detto Pedrosa –. Era impossibile andare più veloce. Ho visto che Marc andava ma io non riuscivo.

Sono rimasto quarto, sapevo che non era un posto molto bello, poi ho passato Jorge e ho provato a prendere Valentino ma mi è mancato qualcosina”

Valentino, che gara

Effettivamente il Valentino visto oggi a Jerez è stata una piacevole sorpresa. È partito a razzo e alla terza curva era già secondo. Poi la bagarre con Marquez, piuttosto breve.

Quando l’alieno è andato via, Rossi – unico ad aver scelto la gomma dura all’anteriore – è riuscito a difendere la seconda posizione imponendo il suo ottimo passo gara, migliore rispetto a quello del suo compagno di squadra Lorenzo (che non ha optato per il nuovo telaio 2014 e che ha scelto la morbida davanti).

“Sono molto contento perchè era dal 2010 che non salivo più sul podio a Jerez che è una delle mie piste preferite – ha detto Rossi –. Era importante fare bene qui nel gran premio di Spagna con più storia.

Peccato volevo stare più vicino a Marquez, ma andava troppo forte. Abbiamo scelto la dura davanti e credo sia stata la scelta giusta, Jorge avrà avuto problemi con la morbida”.

Negli ultimi giri Pedrosa si era fatto sotto ma il quarantasei è riuscito a difendere la sua posizione. “All'ultimo giro non mi sarei fatto fregare da Pedrosa neanche morto".

Ottimo il quinto posto di Dovizioso che nel finale ha regalato emozioni nella bagarre con Bautista ed Espargaro. “È stata bella sia la partenza che il finale. Sono contento perchè sono riuscito a gestire una situazione difficile.

Il distacco è grande ma credo che non potevamo fare meglio di così. Alla fine è stata una bella battaglia. La quinta posizione qui a Jerez è importantissima”.

Classifica Piloti

1 Marquez 100

2 Pedrosa 72

3 Rossi 61

4 Dovizioso 45

5 Lorenzo 35

MotoGP 2014, Jerez: Dominio Marquez, Rossi 2° fa festa

L'opinione dei lettori