Valentino Rossi
  • pubblicato il 09-10-2014

MotoGP 2014, a Motegi Marquez corre per il titolo

di Francesco Irace

Allo spagnolo basta arrivare davanti a Pedrosa per conquistare il secondo iridato consecutivo

La MotoGP 2014 si sposta a Motegi per la 15esima e quartultima tappa della stagione. E proprio a Motegi – dove in passato Stoner nel 2007 e Rossi nel 2008 hanno conquistato il titolo iridato – potrebbe regalare a Marquez il secondo mondiale consecutivo. 

Basta arrivare davanti a Pedrosa

Al campione spagnolo basterà arrivare davanti al suo diretto rivale Dani Pedrosa per aggiudicarsi matematicamente il titolo con quattro round d’anticipo. Ma, salvo ordini di scuderia (improbabili), non sarà una passeggiata per Marquez.

Pedrosa puó vantare una striscia positiva a Motegi con il maggior numero di vittorie: 4 in totale (2 nella MotoGp, 2 nelle classi minori). Reduce come Marquez dalla debacle di Aragón, anche il pilota di Sabadell andrà a caccia di punti.

Valentino punta al secondo posto

Appena 3 lunghezze dietro lo spagnolo, c’è Valentino Rossi: altra ‘vittima illustre’ della rocambolesca gara del MotorLand. Il pesarese si era reso protagonista di una spettacolare caduta dopo aver messo le ruote sull’erba sintetica: solo una gran botta ma nulla di grave.

Il nove-volte Campione vorrá rifarsi proprio a Motegi, dove è salito sul podio in 9 occasioni (incluse 2 vittorie). "Aragon è stato un weekend di gara molto difficile, ma ci sono stati anche molti aspetti positivi.

Innanzitutto, la moto andava molto bene domenica. Mi sono sentito subito a mio agio, non appena sono arrivato in griglia. Nei primi giri sono stato in grado di fare buoni sorpassi e stare al passo dei primi tre. Il mio team ha fatto davvero un buon lavoro.

Un'altra cosa positiva è che non mi sono fatto niente, a parte il grande mal di testa giorni successivi! Ora non vedo l’ora di affrontare queste tre gare asiatiche; la lotta per il secondo posto sta diventando interessante, cercheremo di ottenere il miglior risultato possibile!

Il Giappone non è una delle mie piste preferite, ma non lo era neanche Aragón eppure siamo andati molto bene. Vedremo. È il GP di casa Yamaha e noi faremo del nostro meglio per ottenere un buon risultato!".

Lorenzo ha trionfato lo scorso anno a Motegi

Ma attenzione anche a Jorge Lorenzo, galvanizzato dalla prima vittoria stagionale ad Aragón, ‘vede’ il proprio compagno di squadra a soli 12 punti e l’anno scorso vinse qui a Motegi partendo dalla pole position: impresa che prima era riuscita solo a Loris Capirossi nel 2006.

Anche in Ducati c’è voglia di riscatto: Andrea Dovizioso in Spagna ha commesso un errore fatale sul finale di gara, fortunatamente senza conseguenze, quando avrebbe potuto lottare per la vittoria visto il rimescolarsi delle carte per il Flag-to-Flag; procedura che invece ha saputo ben sfruttare a suo vantaggio il suo compagno di squadra, Cal Crutchlow, conquistando il primo podio della stagione con la casa di Borgo Panigale.

MotoGP 2014, a Motegi Marquez corre per il titolo

L'opinione dei lettori