MotoGP

MotoGP 2015, Valentino Rossi vince in Argentina e punta al 10° titolo

Valentino Rossi vince la sua seconda gara della stagione. Marquez cade in un contatto con Vale. Dovizioso arriva secondo. Crutchlow sul gradino più basso del podio

di Francesco Irace -
Valentino Rossi

Peccato solo per quel contatto nel finale con Marquez (caduto), che ha rovinato un po’ la festa.

Perché la gara d’Argentina, terzo round della MotoGP 2015, è stato un altro un altro capolavoro disegnato da Valentino Rossi.

Dopo quella del Qatar, il campione di Tavullia ha fatto un’altra magia, andando a vincere la sua seconda gara della stagione e la terza consecutiva con partenza in griglia dall’ottavo posto. 

Gara in rimonta per Valentino Rossi

Parte ottavo, si lancia ma tocca Iannone e si trova sempre ottavo. Poi studia, aspetta e inizia la sua rimonta (all’8°giro) fino a quando si piazza secondo con Marquez che viaggia davanti con 4 secondi di vantaggio (12°giro).

Ma il passo gara tra i due è diverso, complice la gomma extra-hard scelta da Valentino, che con il passare dei minuti si fionda sullo spagnolo e lo sorpassa a due giri dal termine.

E in quel sorpasso Marquez cerca di resistere e tocca (un po’ ingenuamente a nostro avviso) con il suo anteriore la ruota posteriore di Vale, finendo per terra.

“Sono dispiaciuto per l’incidente con Marc, mi ha toccato due volte, spero stia bene. Sono contentissimo. Ho dovuto spingere tanto per prenderlo.

Ho dato il 100 per cento e la moto è stata fantastica. Con queste due vittorie siamo contenti e possiamo lottare fino alla fine”, ha detto Valentino Rossi prima di salire sul primo gradino del podio con la maglia dell’Argentina con il numero 10, quello che è appartenuto al più grande calciatore di tutti i tempi (ndr Maradona).

Dovizioso conferma i progressi Ducati

Ha fatto una grandissima gara, ancora una volta Andrea Dovizioso, partito forte e bravo a stare sempre nelle prime posizioni. Nel finale di gara si è lanciato con Valentino Rossi alla rimonta di Marquez, dando ancora una volta dimostrazione che la Ducati quest’anno va fortissimo.

Probabilmente sarebbe arrivato secondo anche con Marquez ancora in gioco; il passo era migliore. “Valentino era più veloce, ho spinto al massimo ma in alcune curve perdevo alcuni decimi. Sono felicissimo, anche su questo circuito la moto è andata benissimo, ringrazio la squadra”, ha detto Dovi. 

Peccato per Iannone, Crutchlow arriva terzo 

Il terzo posto sembrava destinato a Iannone, che già pregustava un podio uguale a quello del Qatar. Ma nell’ultima curva Crutchlow lo ha infilato andandosi a piazzare terzo, al termine di una gara straordinaria.

“È stato difficile la mia gara, ho fatto diversi errori. Però sono contento del passo e del finale di gara. Abbiamo fatto la scelta giusta per le gomme e il setting. Ringrazio la squadra per il risultato”, ha detto Cal. 

Finisce dunque al quarto posto Andrea Iannone, mentre resta ancora una volta opaca la prestazione di Lorenzo, da cui ci si aspettava di più di un quinto posto.

Bene Espargaro – finito 7° dietro a Smith – che nei primi giri ha anche battagliato anche con Marquez per la prima posizione. 

MotoGP 2015, GP d’Argentina: i risultati

1 46 V. ROSSI 41:35.644

2 4 A. DOVIZIOSO +5.685

3 35 C. CRUTCHLOW +8.298

4 29 A. IANNONE +8.352

5 99 J. LORENZO +10.192

6 38 B. SMITH +19.876

7 41 A. ESPARGARO +24.333

8 44 P. ESPARGARO +27.670

9 45 S. REDDING +34.397

10 25 M. VIÑALES +34.808

MotoGP 2015, la classifica piloti

1 Valentino ROSSI Yamaha ITA 66

2 Andrea DOVIZIOSO Ducati ITA 60

3 Andrea IANNONE Ducati ITA 40

4 Jorge LORENZO Yamaha SPA 37

5 Marc MARQUEZ Honda SPA 36