MotoGP 2015
  • pubblicato il 31-08-2015

MotoGP 2015, le pagelle del GP di Silverstone (Gran Bretagna)

di Francesco Irace

L'acuto di Valentino Rossi, il flop di Lorenzo e Marquez. La gioia del podio italiano con Petrucci e Dovizioso

Quello di Silverstone, dodicesimo round della MotoGP 2015, non è stato un GP da cuore in gola.

Ma nemmeno noioso e scontato. La variabile della pioggia ha stravolto tutto, dando a Valentino Rossi una chance che un campione di tale portata non poteva farsi scappare.

Con l’asciutto siamo un po’ tutti d’accordo che le cose sarebbero, con molta probabilità, andate diversamente.

Ma siamo contenti così: per Valentino, che continua a inseguire il suo decimo mondiale in carriera, e per Petrucci e Dovizioso che hanno completato un podio da sogno per i colori italiani. 

Valentino Rossi 10

Non possiamo non dargli 10, anche se ha avuto dalla sua la sorte. Perché alla fine ha sfruttato tutto nel modo migliore.

È andato forte senza rischiare troppo. Ha gestito quando c’era da gestire e a sei gare dal termine si trova in vetta al mondiale con 12 punti di vantaggio sul diretto rivale, Jorge Lorenzo (che fino al sabato era dato ormai come il prossimo campione del mondo 2015).

Insomma, non distraiamoci, ma qui siamo di fronte a una vera e propria leggenda del motociclismo. Comunque vada a finire…

Danilo Petrucci 10

Non possiamo non dargli 10. Senza se e senza ma. È stato straordinario, emozionante, commovente, stoico. Una sorpresa di quelle piacevolissime.

Ha corso alla grande e ha festeggiato rimanendo se stesso, umile, simpatico, senza fronzoli. Una persona vera, bella. Bravo Danilo, grazie per le emozioni che ci hai regalato. 

Andrea Dovizioso 10

Devo ripetermi. Ma non possiamo non dargli 10. Dopo una partenza rocambolesca era quasi ultimo alla prima curva e ha rimontato fino al terzo posto con una facilità quasi disarmante.

Ha ritrovato la brillantezza e anche la fiducia che gli è mancata negli ultimi GP. Avrebbe potuto rischiare il sorpasso per agguantare un secondo posto, ma in fondo non sarebbe cambiato molto. Ormai il tricolore sul podio c’era già…

Jorge Lorenzo 7

La pioggia lo ha messo ko. Se si esclude una partenza a razzo, di quelle sue solite, per il resto non ha mai brillato. Ha fatto fatica a girare forte, è scivolato fino all’ottava posizione per poi risalire (anche grazie a qualche scivolata altrui).

Nel finale ha lamentato problemi con la visiera, ma è chiaro che non è stata quella la causa della sua giornata negativa. Sull’asciutto forse poteva essere imprendibile (almeno guardando i crono delle prove libere), ma è andata così. Ora si vedrà a Misano.

Marc Marquez 6

Fino alla scivolata (di cui non sono ancora chiare le cause, vista la strana dinamica), ha fatto tutto benissimo e sembrava addirittura avere qualcosa in più rispetto a Valentino.

Poi l’imprevisto (è stato sicuramente anche sfortunato) lo ha messo fuori dai giochi e anche definitivamente fuori dal mondiale. È un’annata così, gli è andata male. Ma attenzione, lui è sempre un fenomeno. Basta vederlo guidare.

MotoGP 2015, le pagelle del GP di Silverstone (Gran Bretagna)

L'opinione dei lettori