MotoGP 2015
  • pubblicato il 25-08-2015

MotoGP 2015, il duello Rossi-Lorenzo si sposta a Silverstone

di Francesco Irace

A sette gare dal termine, Rossi e Lorenzo sono appaiati a quota 211 in classifica piloti

La sfida per il titolo MotoGP 2015 tra Jorge Lorenzo e Valentino Rossi si sposta in Gran Bretagna, a Silverstone, dove si correrà la dodicesima tappa di un mondiale che si fa sempre più avvincente e ricco di emozioni. 

Vale vs Jorge

Vale vs Jorge non è un titolo in sovraimpressione di un videogame di lotta fisica: è la sintesi della stagione 2015 quando mancano sette gare al termine.

I riflettori sono tutti puntati sui due piloti Yamaha, appaiati in classifica a quota 211 (con il majorchino al 1° posto per maggior numero di vittorie). Valentino Rossi non può più permettersi di giocare in difesa, almeno non (più) per molto.

Nel 2014 fu Marc Marquez ad aggiudicarsi il primo posto, ma tra i due contendenti al titolo Silverstone sorride più al majorchino che al pesarese: Rossi su questo circuito non ha mai vinto, mentre Lorenzo ha ottenuto già tre successi (e dal 2011 è sempre arrivato davanti a Valentino).

Insomma, sulla carta sarà un’altra gara difficile per il nove volte campione del mondo, che avrà bisogno sì di partire davanti, ma soprattutto di poter contare su un passo gara simile a quello del compagno di squadra. Altrimenti il sorpasso, per un Lorenzo così in forma, sarà un gioco da ragazzi. 

Marquez, Pedrosa e Iannone

Non è in lotta per il titolo – salvo clamorosi imprevisti – ma Marc Marquez potrebbe giocare un ruolo importante nella lotta tra i due piloti Yamaha; potrebbe inevitabilmente e involontariamente ostacolare uno dei due (in chiave classifica già solo piazzandosi in mezzo a fine gara). 

Da parte sua la sua voglia di far bene è tanta e non si tirerà certo indietro lasciando il palcoscenico ai suoi rivali. Anche Pedrosa e Iannone potrebbero dire la loro a Silverstone, ma difficilmente potranno interferire nel duello tra Rossi e Lorenzo. 

MotoGP 2015, il duello Rossi-Lorenzo si sposta a Silverstone

L'opinione dei lettori