Valentino Rossi
  • pubblicato il 08-11-2015

MotoGP 2015, Valencia - Rossi: "Biscottone, Marquez vergognoso"

di Francesco Irace

È un Valentino Rossi senza peli sulla lingua quello che si presenta ai microfoni di Sky Sport al termine della gara

Non gli si può rimproverare nulla, se non qualche dichiarazione e comportamento di qualche settimana fa. Valentino Rossi ha dato il massimo, ha dimostrato di essere ancora il gran campione che tutti conosciamo.

Oggi ha fatto una rimonta straordinaria e si è presentato ai microfoni di Sky Sport senza peli sulla lingua. 

Valentino Rossi: "Oggi un'ulteriore conferma del biscottone, sono dispiaciuto"

“È stata una stagione molto bella, perché ci siamo costruiti questa possibilità di lottare per il mondiale dalla prima gara. Sono stato sempre competitivo e costante. Nella seconda parte di stagione Jorge è stato molto bravo.

Però fino a quando le cose sono andate normalmente ero in testa e avevo una grande possibilità di vincere. Da Phillip Island in poi il comportamento di Marquez è stato davvero imbarazzante, bruttissimo per il nostro sport.

Già da Phillip Island ha fatto il guardaspalle di Lorenzo. E da lì ho dovuto iniziare a lottare con due piloti. Sono contento che anche oggi tutti hanno visto il loro piano. Sinceramente mi rende molto triste e credo che il nostro sport abbia fatto una brutta figura.

Non capisco il comportamento della Honda, che non vuol far vincere il suo pilota e nemmeno l’altro, perché oggi Pedrosa è stato ostacolato proprio da Marquez. Lorenzo è molto bravo, sarebbe stato bello giocarcelo alla pari.

E credo che neanche lui possa essere molto contento. La MotoGP è diventata un po’ la corsa delle Nazioni. È solo che è triste che Marquez si riduca a fare il guardaspalle di Lorenzo.

Jorge è quello che ha meno colpe e credo che lui mai avrebbe fatto quelle cose in pista. Però dopo quello che mi ha detto nei giorni scorsi merita di essere trattato come Marquez.

È stato brutto. Hanno fatto il biscottone come fanno le squadre di calcio. Sono abbastanza triste, è stata una grande occasione sfumata. Non credo che lo meritavo.

Sapevo già che questa gara sarebbe finita così. Il mondiale è finito quando mi hanno detto che sarei dovuto partire ultimo. Il grandissimo rimpianto è stato Phillip Island, perché lì lo avrei battuto Lorenzo, ero più veloce”.

MotoGP 2015, Valencia - Rossi: "Biscottone, Marquez vergognoso"

L'opinione dei lettori