Bryan Bouffier
  • pubblicato il 28-01-2014

Bryan Bouffier, lo specialista di Monte Carlo

di Marco Coletto

Storia del rallista francese, sempre veloce nel Principato

Bryan Bouffier non è un pilota di rally molto famoso: eppure questo driver transalpino - capace di aggiudicarsi a sorpresa il secondo posto a Monte Carlo 2014 - ha sempre brillato nel Principato. Solo i driver più talentuosi possono infatti vantare un successo (seppur non iridato) e tre piazzamenti in “top five” nelle ultime quattro edizioni. Scopriamo insieme la sua storia.

Bryan Bouffier: la biografia

Bryan Bouffier nasce l’1 dicembre 1978 a Die (Francia). Dopo aver scoperto il mondo delle corse grazie al padre pilota Philippe, inizia a farsi notare tardi. Nel 2002 si aggiudica il monomarca Peugeot 206 e nel 2003 viene ingaggiato per tre anni dalla Casa del Leone, con la quale disputa il campionato francese asfalto.

I primi successi

Il debutto nel campionato europeo risale al 2006, anno in cui Bryan conquista il Rally d’Antibes. L’anno successivo - in concomitanza con la prima prova valida per il Mondiale (Italia, 29° assoluto e 7° nel JWRC con una Citroën C2) - diventa campione polacco con una Peugeot 207.

Nel 2008 Bryan Bouffier prende parte a due prove del campionato IRC ottenendo come miglior risultato un terzo posto a Zlín e nello stesso anno porta a casa il secondo titolo polacco, ripetuto nel 2009 - quando tenta, senza successo, di bissare il podio in Repubblica Ceca con una Proton Satria - con una Mitsubishi Lancer.

Vittorie importanti

Il titolo francese - ottenuto con una Peugeot 207 - arriva nel 2010 (anno in cui affronta il “Monte”, senza brillare particolarmente, con una Subaru Impreza) ma la prima grande soddisfazione risale al 2011 con la conquista del Rally di Monte Carlo (valido però per la serie IRC). Il successo gli apre nuovamente le porte iridate, ma non troppo: nel 2012 - in concomiranza con l’impegno dell’IRC (nel quale disputa la penultima prova stagionale con una Peugeot 208) corre nuovamente nel Principato (15° assoluto e 2° in SWRC).

Il 2013 è un anno ricco di soddisfazioni per Bryan Bouffier: al volante di una Citroën DS3 disputa quattro prove iridate ottenendo come miglior piazzamento un quinto posto al “Monte” e una vittoria nella classe WRC 3 in Portogallo. Con la Peugeot 207 prende invece parte al campionato europeo: termina al secondo posto in classifica generale e conquista il prestigioso Tour de Corse.

Il presente

Bouffier ha iniziato il 2014 alla grande con il secondo posto - primo podio iridato in carriera - a Monte Carlo con una Ford Fiesta. Questo risultato potrebbe garantirgli la possibilità di disputare altre prove del Mondiale nel corso della stagione.

Bryan Bouffier, lo specialista di Monte Carlo

L'opinione dei lettori