• pubblicato il 30-01-2015

Toyota: ritorno nel WRC nel 2017

La Casa nipponica (la più vincente nei rally negli anni '90) affronterà il Mondiale con la Yaris

Ci sono due buone notizie per gli appassionati di motorsport e di rally: la prima è che nel 2017 la Toyota tornerà a correre nel WRC (con la Yaris) e la seconda è che il marchio giapponese non abbandonerà l’impegno nel Mondiale Endurance e di conseguenza continuerà a partecipare alla 24 Ore di Le Mans.

La piccola nipponica sarà dotata di un motore 1.6 turbo a benzina da 300 CV e sarà testata da tre piloti: due francesi - Stéphane Sarrazin (11° nel Mondiale 2004 e due volte campione Le Mans Series nel 2007 e nel 2010) ed Eric Camilli - e l’otto volte campione finlandese rally Sebastian Lindholm.

Contrariamente a quello che si può pensare la Toyota è stata la Casa più vincente nel WRC negli anni ’90. In quel decennio il brand del Sol Levante conquistò infatti ben sette titoli iridati: quattro Piloti (1990 e 1992 con lo spagnolo Carlos Sainz, 1993 con il finlandese Juha Kankkunen e 1994 con il francese Didier Auriol) e tre Costruttori (due con la Celica nel 1993 e nel 1994 e uno con la Corolla nel 1999). Quest’ultimo trionfo tra le Marche, oltretutto, non è più stato ripetuto da nessun’altra auto asiatica.

Toyota: ritorno nel WRC nel 2017

L'opinione dei lettori