• pubblicato il 16-09-2013

WRC 2013 - Il punto dopo il Rally d'Australia: vittoria (ma ancora niente titolo) per Ogier

di Marco Coletto

Per un solo punto il pilota francese della Volkswagen non può ancora festeggiare la conquista del Mondiale

Solo un punto separa Sébastien Ogier dal titolo WRC 2013. Il pilota francese della Volkswagen si è aggiudicato il Rally d'Australia ma non ha potuto festeggiare il Mondiale in anticipo visto che l'unico rivale diretto - il belga Thierry Neuville - ha portato a casa un secondo posto in gara e nella Power Stage.

Bisognerà quindi attendere il Rally di Francia in programma all'inizio di ottobre (l'ultima corsa iridata di Sébastien Loeb) per vedere un altro driver transalpino - che ha letteralmente dominato la prova oceanica - conquistare il campionato.

La gara in cinque punti

1) Sesto successo in dieci gare per Sébastien Ogier: se non è un cannibale poco ci manca. Avevamo detto che non avrebbe dato il massimo in modo da poter festeggiare il titolo in casa ma così non è stato: è salito sul gradino più alto del podio lasciando le briciole agli avversari e solo le circostanze (foratura di Hirvonen nella Power Stage) gli hanno impedito di celebrare l'iride.

2) Mikko Hirvonen è stato davvero sfortunato: avrebbe potuto portare a casa un meritatissimo secondo posto (primo tra gli "umani") ma ha dovuto accontentarsi della terza posizione a causa di una foratura nell'ultima prova speciale. Il suo obiettivo è quello di dare il massimo negli ultimi tre rally in modo da diventare il primo tra i piloti "normali" (ossia quelli che non si chiamano Ogier) anche nella classifica finale. Anche se sarà difficile superare gente come Neuville e Latvala.

3) Dopo il successo di Sordo in Germania Thierry Neuville rischia di diventare il nuovo "eterno secondo" del WRC. Da quattro rally consecutivi si piazza subito dietro la prima posizione ma gli manca sempre la "zampata" necessaria per vincere. Va detto, però, che con la vettura che si ritrova (una Ford Fiesta che non può vantare il supporto della Casa, a differenza di Volkswagen e Citroën) è già un successo essere rimasto l'unico sfidante di Ogier.

4) Continua la crisi di Jari-Matti Latvala, quarto e per la terza volta consecutiva fuori dal podio. Guida la vettura migliore del Mondiale ma nelle prime prove speciali non è riuscito a realizzare tempi degni del compagno Ogier. La rimonta nel week-end non è servita a terminare nelle prime tre posizioni.

5) La vittoria di Ogier e il quarto posto di Latvala hanno permesso alla Volkswagen di distanziare la Citroën nel Mondiale Costruttori. Il titolo non è così sicuro come quello Piloti ma è molto vicino...

La classifica del Rally d'Australia 2013

1 Sébastien Ogier (Volkswagen) 3:19:55.0
2 Thierry Neuville (Ford)   + 1:32.1
3 Mikko Hirvonen (Citroën)  + 2:02.1
4 Jari-Matti Latvala (Volkswagen) + 2:57.4
5 Mads Ostberg (Ford)   + 3:17.2

Le classifiche dopo il Rally d'Australia 2013

Classifica Mondiale Piloti

1 Sébastien Ogier (Volkswagen) 212 punti
2 Thierry Neuville (Ford)   129 punti
3 Jari-Matti Latvala (Volkswagen) 110 punti
4 Mikko Hirvonen (Citroën)   103 punti
5 Dani Sordo (Citroën)    96 punti

Classifica Mondiale Costruttori

1 Volkswagen     299 punti
2 Citroën      251 punti
3 Qatar      145 punti
4 Qatar M-Sport     142 punti
5 Jipocar      51 punti

WRC 2013 - Il punto dopo il Rally d'Australia: vittoria (ma ancora niente titolo) per Ogier

L'opinione dei lettori