• pubblicato il 11-02-2013

WRC 2013 - Il punto dopo il Rally di Svezia: Ogier entra nella storia

di Marco Coletto

Il pilota transalpino (il secondo non scandinavo a vincere qui) porta alla Volkswagen il primo successo iridato dopo 26 anni

Con la vittoria nel Rally di Svezia, seconda tappa del WRC 2013, Sébastien Ogier è entrato ufficialmente nella storia del motorsport. Il pilota francese, oltre ad aver portato alla Volkswagen il primo successo nel Mondiale dopo un digiuno di ben 26 anni (Kenneth Eriksson su Golf al Costa d'Avorio 1987), è infatti il secondo driver non scandinavo (dopo Sébastien Loeb, arrivato secondo) ad aggiudicarsi questa prestigiosa tappa del Mondiale.

La gara in cinque punti

1) Sébastien Ogier ha semplicemente dominato la corsa, vincendo una marea di prove speciali (dieci su 22) e portandosi a casa anche i tre punti supplementari della Power Stage. Una prestazione magistrale per il pilota transalpino, favorito assoluto per la conquista del titolo iridato.

2) Nonostante una Citroën poco in forma sulla neve (l'ultima, nonché unica, vittoria in Svezia risale al lontano 2004) Sébastien Loeb è stato l'unico in grado di dare del filo da torcere a Ogier. Ora il rallista più forte di tutti i tempi abbandonerà temporaneamente il WRC (lo rivedremo a inizio maggio in Argentina): ci mancherà.

3) Dopo il sesto posto a Monte Carlo e il terzo in Svezia Mads Østberg si è candidato ufficialmente al ruolo di primo avversario di Ogier. Ha talento, è giovane (classe 1987) e guida una vettura - la Ford Fiesta - che sugli sterrati sulla carta è più veloce che sulla neve.

4) Jari-Matti Latvala è stato una profonda delusione, se si considera che qui l'anno scorso era salito sul gradino più alto del podio. Si è riscattato con il secondo posto nella Power Stage, che gli ha permesso di portare a casa due punti bonus fondamentali nella corsa al Mondiale.

5) La Volkswagen Polo è l'auto da battere? Apparentemente sì, visto soprattutto che il pilota più forte della Citroën - Sébastien Loeb - non prenderà parte a tutte le gare. Restano forti dubbi sulla velocità della piccola tedesca sugli sterrati, anche se gli esperti di rally dubitavano persino che fosse competitiva sulla neve...

La classifica del Rally di Svezia

1 Sébastien Ogier (Volkswagen) 3:11:41.9
2 Sébastien Loeb (Citroën)   + 41.8
3 Mads Østberg (Ford)   + 1:24.5
4 Jari-Matti Latvala (Volkswagen) + 1:30.6
5 Thierry Neuville (Ford)   + 5:06.4

Le classifiche dopo il Rally di Svezia

Classifica Mondiale Piloti

1 Sébastien Ogier (Volkswagen) 46 punti
2 Sébastien Loeb (Citroën)   43 punti
3 Mads Østberg (Ford)    24 punti
4 Dani Sordo (Citroën)    15 punti
5 Jari-Matti Latvala (Volkswagen) 14 punti

Classifica Mondiale Costruttori

1 Citroën      57 punti
2 Volkswagen     55 punti
3 Qatar      31 punti
4 Abu Dhabi     15 punti
5 Lotos      12 punti

WRC 2013 - Il punto dopo il Rally di Svezia: Ogier entra nella storia

L'opinione dei lettori