• pubblicato il 20-01-2014

WRC 2014 - Il punto dopo il Rally di Monte Carlo: Ogier parte alla grande

di Marco Coletto

Il campione del mondo in carica inizia come aveva finito il 2013: con una vittoria

Il Rally di Monte Carlo - prima prova del WRC 2014 - si è aperto senza particolari sorprese, almeno per quanto riguarda il pilota salito sul gradino più alto del podio: il francese Sébastien Ogier. Il campione del mondo in carica ha letteralmente dominato la corsa e se riuscirà a vincere anche la prossima gara in Svezia eguaglierà il primato di successi iridati consecutivi (6) di Loeb.

In una tappa che ha visto il ritiro prematuro delle Hyundai (incidente per Neuville, guasto per Sordo che stava andando molto forte) e di Robert Kubica segnaliamo l’impresa del nostro Matteo Gamba: il 34enne pilota bergamasco è infatti riuscito a conquistare il nono posto assoluto - davanti alle più veloci WRC2 - al volante di una Peugeot 207. Era dal Rally d’Italia 2012 (Pedersoli 10°) che un nostro driver non otteneva punti in una gara mondiale mentre per trovare un’impresa simile compiuta fuori dai nostri confini bisogna tornare al 2008 quando Gigi Galli terminò il Rally di Giordania al quarto posto.

La gara in cinque punti

1) Dopo una prima giornata di gara deludente per via della scelta sbagliata delle gomme Sébastien Ogier ha dato vita ad una prova eccezionale conquistando la metà delle PS e rifilando oltre un minuto al secondo classificato. Anche quest’anno sarà lui l’uomo da battere.

2) La rivelazione del Rally di Monte Carlo si chiama Bryan Bouffier. Ha dimostrato per l’ennesima volta (ha già vinto qui nel 2011 quando la prova non faceva parte del calendario iridato) di conoscere bene le strade del Principato ma in questa occasione ha fatto molto di più. Aiutato nella prima giornata dalla scelta azzeccata degli pneumatici ha saputo conservare il proprio vantaggio su tutti i rivali (escluso Ogier).

3) Jari-Matti Latvala non è salito sul podio ma grazie al successo nella Power Stage è riuscito a superare Meeke nel Mondiale. A differenza del compagno Ogier non è stato in grado di rimontare dopo la prima tappa.

4) Un weekend da ricordare per Kris Meeke: il driver britannico ha conquistato il primo podio Mondiale in carriera ma soprattutto è riuscito a terminare un rally iridato dopo due anni (Gran Bretagna 2011). Un osso duro per gli avversari, ma solo se riuscirà ad essere continuo per tutta la stagione.

5) La Volkswagen può dirsi soddisfatta dopo il Rally di Monte Carlo: entrambi i suoi piloti hanno chiuso nella “top five” e anche la terza vettura di Mikkelsen ha tagliato il traguardo in una buona posizione (7°). Appuntamento tra due settimane in Svezia per scoprire se la Hyundai potrà dare ai tedeschi del filo da torcere.

La classifica del Rally di Monte Carlo 2014

1 Sébastien Ogier (Volkswagen)  3:55:14.4
2 Bryan Bouffier (Ford)    + 1:18.9
3 Kris Meeke (Citroën)    + 1:54.3
4 Mads Østberg (Citroën)    + 3:53.9
5 Jari-Matti Latvala (Volkswagen)  + 6:08.3

Le classifiche del WRC 2014 dopo il Rally di Monte Carlo

Classifica Mondiale Piloti

1 Sébastien Ogier (Volkswagen)  27 punti
2 Bryan Bouffier (Ford)     18 punti
3 Kris Meeke (Citroën)     16 punti
4 Jari-Matti Latvala (Volkswagen)   13 punti
5 Mads Østberg (Citroën)    12 punti

Classifica Mondiale Costruttori

1 Volkswagen      37 punti
2 Citroën       33 punti
3 M-Sport       10 punti
4 Volkswagen II      8 punti