• pubblicato il 15-01-2014

WRC 2014 - Rally Monte Carlo - Il programma e gli orari

di Marco Coletto

Tutto pronto per l'inizio della stagione: Hirvonen cerca il riscatto, la Hyundai il podio

Con il Rally di Monte Carlo si apre ufficialmente il WRC 2014. La prima tappa del Mondiale vedrà diversi cambiamenti tra i piloti e il ritorno della Hyundai dopo un’assenza di undici anni. La Casa coreana riuscirà subito ad essere vincente?

Non è semplice indovinare il nome dell’uomo che salirà sul gradino più alto del podio: 10 prove speciali su 15 sono sconosciute a quasi tutti i driver e la pioggia prevista per l’intera durata della gara (unita al ghiaccio presente sul percorso) renderà particolarmente difficile scegliere gli pneumatici giusti. Di seguito troverete alcune informazioni utili come l’elenco dei piloti più importanti e dei loro numeri di gara e il programma con gli orari delle prove speciali. In fondo all’articolo c’è invece il nostro pronostico.

I piloti più importanti del Rally di Monte Carlo 2014

1 Ogier - Ingrassia (FRA-FRA) (Volkswagen Polo R) - WRC
2 Latvala - Anttila (FIN-FIN) (Volkswagen Polo R) - WRC
3 Meeke - Nagle (GBR-FRA) (Citroën DS3) - WRC
4 Ostberg - Andersson (NOR-SWE) (Citroën DS3) - WRC
5 Hirvonen - Lehtinen (FIN-FIN) (Ford Fiesta RS) - WRC
6 Evans - Barritt (GBR-GBR) (Ford Fiesta RS) - WRC
7 Neuville - Gilsoul (BEL-BEL) (Hyundai i20) - WRC
8 Sordo - Marti (ESP-ESP) (Hyundai i20) - WRC
9 Mikkelsen - Markkula (NOR-FIN) (Volkswagen Polo R) - WRC
10 Kubica - Szczepaniak (POL-POL) (Ford Fiesta RS) - WRC
11 Bouffier - Panseri (FRA-FRA) (Ford Fiesta RS) - WRC
12 Delecour - Savignoni (FRA-FRA) (Ford Fiesta RS) - WRC
21 Prokop - Ernst (CZE-CZE) (Ford Fiesta RS) - WRC
22 Melicharek J. - Melicharek E. (SVK-SVK) (Ford Fiesta RS) - WRC
31 Protasov - Cherepin (UKR-UKR) (Ford Fiesta R5) - WRC2
32 Kremer - Wiche (DEU-DEU) (Ford Fiesta R5) - WRC2
33 Rendina - Pizzuti (ITA-ITA) (Mitsubishi EVO X) - WRC2
37 Bertelli - Dotta (ITA-ITA) (Ford Fiesta R5) - WRC2
38 Burri - Saucy (CHE-CHE) (Ford Fiesta) - P
39 Nicolas - Mallet (FRA-FRA) (Mitsubishi EVO X) - P
40 Leandri - Buresi (FRA-FRA) (Mitsubishi EVO X) - P
46 Covi - Campesan (ITA-ITA) (Mitsubishi EVO IX) - P
48 Gamba - Arena (ITA-ITA) (Peugeot 207) - P
50 Duez - Vyncke (BEL-BEL) (Porsche 911) - P2RM
51 Gilbert - Jamoul (FRA-BEL) (Citroën DS3) - WRC3
56 Chardonnet - De la Haye (FRA-FRA) (Citroën DS3) - P2RM
57 Arnaud C. - Arnaud S. (FRA-FRA) (Renault Clio) - P2RM
64 Villa - Michi (ITA-ITA) (Abarth 500) - P2RM
66 Di Luigi - Santoro (ITA-ITA) (Abarth 500) - P2RM
83 Cali - Pollicino (ITA-ITA) (Citroën C2) - P2RM
86 Blanc - Mometti (ITA-ITA) (Peugeot 208) - P2RM
88 Cogni - Mazzetti (ITA-ITA) (Peugeot 208) - P2RM

Il programma del Rally di Monte Carlo 2014

Giovedì 16 gennaio 2014

07:28 SS1 Orpierre - St André de Rosans (25,49 km)
08:16 SS2 Rosans - Ste Marie - La Charce (17,98 km)
09:49 SS3 Montauban sur l’Ouveze - Laborel (19,34 km)
13:32 SS4 Orpierre - St André de Rosans 2
14:20 SS5 Rosans - Ste Marie - La Charce 2
15:53 SS6 Montauban sur l’Ouveze - Laborel 2

Venerdì 17 gennaio 2014

08:48 SS7 Vitrolles - Faye (49,03 km)
10:41 SS8 Selonnet - Breziers (22,68 km)
13:09 SS9 Vitrolles - Faye 2
14:32 SS10 Sisteron - Thoard (36,85 km)
18:00 SS11 Clumanc - Lambruisse (20,77 km)

Sabato 18 gennaio 2014

14:48 SS12 La Bollene Vesubie - Moulinet (23,40 km)
15:41 SS13 Sospel - Breil sur Roya (16,55 km)
20:12 SS14 La Bollene Vesubie - Moulinet 2
21:05 SS15 Sospel - Breil sur Roya 2

Il pronostico del Rally di Monte Carlo 2014

1° Mikko Hirvonen (Ford)

Mikko Hirvonen non vince un rally da oltre un anno (Italia 2012) ma secondo noi potrà nuovamente salire sul gradino più alto del podio. È tornato alla Ford (Casa con cui ha ottenuto i migliori risultati in carriera) e ha tanta voglia di riscattare un 2013 deludente.

Il pilota finlandese è reduce da tre podi negli ultimi cinque rally disputati e a Monte Carlo può vantare un secondo posto nel 2008 e una vittoria nel 2010 (quando però la corsa non era nel calendario iridato). Confidiamo in lui, nella Fiesta e nella sua capacità di guidare bene in condizioni climatiche poco favorevoli.

2° Dani Sordo (Hyundai)

La Hyundai riuscirà a salire sul podio già nella prima gara? Secondo noi sì e a portare la i20 nelle prime tre posizioni sarà a nostro avviso Dani Sordo e non il più forte compagno Neuville (che non ha mai terminato un “Monte” in carriera).

Il driver iberico ha imparato finalmente a vincere nel 2013 e per quest’anno punta ad una maggiore continuità di risultati. Sulle strade del rally più famoso del mondo ha sempre mostrato cose egregie: tre podi (due secondi posti e un terzo posto) nelle ultime quattro edizioni iridate.

3° Sébastien Ogier (Volkswagen)

Sébastien Ogier è indubbiamente il pilota di rally più veloce in circolazione e anche la sua Polo non ha rivali. A nostro avviso, però, difficilmente il pilota transalpino riuscirà a prevalere al debutto stagionale.

Il suo palmarès a Monte Carlo è buono ma non eccezionale: un secondo posto iridato lo scorso anno e una vittoria nel 2009 non valida per l’iride. Avrà tutto il tempo per dominare il WRC 2014 però secondo noi in questi giorni faticherà più del previsto: è abituato a guidare su superfici a scarsa aderenza ma non si trova a proprio agio in condizioni imprevedibili.

Da tenere d’occhio: Jari-Matti Latvala (Volkswagen)

Monte Carlo è la bestia nera di Jari-Matti Latvala: su queste strade il driver finlandese ha infatti ottenuto come miglior risultato un misero 12° posto nel 2008 (ultima edizione, oltretutto, in cui è stato capace di terminare la gara).

Negli ultimi rally del 2013 è stato continuo come non mai (tre podi nelle ultime tre prove): stavolta non gli si chiederà di finire nelle prime tre posizioni ma almeno di ottenere per la prima volta in carriera dei punti al “Monte”.

L’auto da seguire: Hyundai i20

La Hyundai i20 va tenuta d’occhio e non solo perché è l’unica debuttante del Mondiale. La piccola asiatica avrà il compito di portare alla Casa coreana il primo podio della sua storia e secondo noi - come abbiamo già detto in precedenza - ci riuscirà già al primo colpo.

In attesa di scoprire se sarà in grado di raggiungere le stesse prestazioni di Ford e Volkswagen possiamo solo anticipare che è difficile trovare in circolazione una coppia di piloti - Neuville e Sordo - così valida. Sarà sufficiente avere degli ottimi uomini nel team per puntare in alto?