Biaggi
  • pubblicato il 23-02-2012

Calendario Superbike 2012: tutti i circuiti delle gare del mondiale

di Francesco Irace

Tutte le date e i circuiti

La stagione Superbike 2012 è alle porte. I motori si accenderanno domani sul tracciato di Phillip Island, per le prime prove libere. Sabato sarà dedicato alle qualifiche ufficiali, e domenica tutti pronti sulla griglia di partenza per dare il via ufficiale al mondiale.

Sono 14 i circuiti sui quali i piloti si daranno battaglia nel corso della lunga stagione che ci apprestiamo a seguire con molto interesse. Lunghe, veloci, tecniche: il menù delle piste è piuttosto variegato. Vedremo chi la spunterà alla fine; Carlos Checa intanto proverà a difendere il titolo.

Ma alla vigilia della prima gara del mondiale, esaminiamo brevemente tutti i tracciati aiutandoci con le relative immagini.

Phillip Island – Australia (26 febbraio)

Il circuito Phillip Island, costruito nel 1956, è situato nella Regione di Victoria in Australia. Lungo 4.445m, conta cinque curve a destra e sette a sinistra: molte delle quali veloci, solo due i tornantini. Lungo il rettilineo davanti ai box, in leggera discesa. Ospiterà la prima tappa del mondiale Superbike 2012 nel corso del prossimo fine settimana (26 febbraio).

Imola – Italia (1 aprile)

È intitolato ad Enzo e Dino Ferrari. Nasce nel 1950, è lungo 4.959m e si articola in ben 16 curve, 10 a sinistra e 6 a destra. Una pista spettacolare, ricca di esse (veloci e lente), intervallate da lunghi rettilinei.

Assen – Olanda (22 aprile)

Nasce nel 1925, viene ammodernato negli anni 50, ed oggi misura 4.555m. È un circuito riservato (per caratteristiche intrinseche) prevalentemente alle due ruote. Sono 17 le curve, 11 a sinistra e 6 a destra, mentre il rettilineo più lungo misura poco meno di 1km.

Monza – Italia (6 maggio)

È tra i circuiti più antichi e famosi del mondo. Inaugurato nel 1922, ha subìto negli anni diverse modifiche, finalizzate a migliorare la sicurezza dei piloti: tre le “esse” inserite nei punti più veloci della pista per evitare il raggiungimento di velocità troppo elevate. Nonostante le variazioni, resta tutt’oggi una pista molto veloce, lunga 5.793m e con 13 curve; 8 a destra e 5 a sinistra, molte di queste ad ampio raggio.

Donington Park – Gran Bretagna (13 maggio)

Nasce nel 1931, viene chiuso durante la guerra, per poi tornare operativo nel 1971. È tra i circuiti inglesi più conosciuti e richiede grande impegno fisico. Lungo 4.023m, con 10 curve a destra e 5 a sinistra, alterna tratti veloci a staccate molto brusche.

Miller Motorsports Park – USA (28 maggio)

Si tratta di un circuito motoristico di cui si conosce molto poco. È situato a Tooele in Utah, non molto distante da Salt Lake City. È lungo 4.907m, con 13 curve a sinistra e 10 a destra.

Misano – Italia (10 giugno)

Nasce nel 1972 ed è un’altra creazione di Enzo Ferrari. Da questa stagione il circuito di Misano sarà associato al nome di Marco Simoncelli, scomparso il 23 ottobre 2011 a Sepang. Lungo 4.226m, con 10 curve a destra e 6 a sinistra, è un tracciato impegnativo quanto spettacolare.

Aragon – Spagna (1 luglio)

È un circuito situato ad Alcaniz, località della comunità autonoma spagnola dell’Aragona. Nato nel 2009, è lungo 5.344m e presenta 10 curve a sinistra e 8 a destra. Il lungo rettilineo davanti ai box permette di raggiungere velocità piuttosto elevate.

Brno – Repubblica ceca (22 luglio)

Viene inaugurato negli anni 20’, subisce importanti modifiche nel corso degli anni e si colloca oggi tra i circuiti più popolari del panorama delle corse. È lungo 5.403m, prevede 8 curve a destra e 6 a sinistra. Il rettilineo più lungo è di 636m.

Silverstone – Gran Bretagna (5 agosto)

Inaugurato nel 1947, come aeroporto militare, nel 1950 inizia ad ospitare le prime gare. Anche in questo caso nel corso degli anni sono state effettuate alcune variazioni al tracciato, per renderlo più breve e sicuro: oggi misura ben 5.891m. Sono 18 le curve in totale, 10 a destra e 8 a sinistra.

Moscow – Russia (26 agosto)

È un circuito di recente costruzione, situato a pochi chilometri da Mosca. Con i suoi 3.902m di lunghezza si colloca tra i tracciati più brevi. Ciò nonostante ha un lungo rettilineo (873m) che consente ai piloti di raggiungere velocità abbastanza elevate. Per quanto riguarda le curve, se ne registrano 9 sinistra e 6 a destra.

Nurburgring – Germania (9 settembre)

Nurburgring è un complesso di circuiti realizzati a partire dagli anni 30' in Germania. Il tracciato sul quale corrono i piloti della Superbike, e non solo, si chiama Gp-Strecke, ed è stato inaugurato nel 1984. È lungo 5.137m, con 6 curve a sinistra e 11 a destra.

Portimao – Portogallo (23 settembre)

L'Autodromo Internacional do Algarve è situato a sud del Portogallo. È di recente costruzione, la sua inaugurazione è avvenuta nel 2008. Ha una lunghezza 4.445m e presenta un lungo rettilineo. Sono sette le curve a sinistra e 5 quelle a destra.

Magny Cours – Francia (7 ottobre)

Costruito nel 1960, è un circuito molto veloce, caratterizzato da lunghi rettilinei e curvoni. Non mancano tuttavia tornantini e chicane da percorrere a bassa velocità, inseriti negli anni per agevolare i sorpassi. È lungo 4.411m, con 9 curve a sinistra 11 a destra.

Calendario Superbike 2012: tutti i circuiti delle gare del mondiale

L'opinione dei lettori