• pubblicato il 17-07-2013

Superbike 2013, tutto pronto per il week end al Moscow Raceway

di Francesco Irace

In Russia l'ottavo round del mondiale delle derivate di serie

Dopo le gare di Imola, la Superbike 2013 scalda i motori in vista del week end del Moscow Raceway, ottava tappa della stagione.

Sykes è l'uomo da battere

Sarà un appuntamento importante soprattutto per Tom Sykes, attuale leader della classifica e pilota favorito al titolo mondiale 2013 – e primo pilota Kawasaki in testa alla classifica dopo 19 anni.

Il dominatore del round italiano di Imola ha inoltre la possibilità di eguagliare il record di pole position consecutive detenuto da Ben Spies (sette), essendo sempre uscito vittorioso dalla Tissot-Superpole, dal secondo round in avanti.

Sykes lo scorso anno vinse gara 1 e chiuse al secondo posto in gara 2. Sarà dunque un'impresa tutt'altro che semplice quella che dovrà compiere Sylvain Guintoli per recuperare punti sul leader della classifica.

Il francese di casa Aprilia, incappato ad Imola nel primo passaggio a vuoto in stagione (gara 1), fu protagonista in Russia di un weekend difficile, con un ritiro - causa caduta, dopo una scelta di gomme sbagliata ed un undicesimo posto in gara 2.

Laverty e Melandri in cerca di risultati

Quella di Mosca sarà una trasferta importante anche per Eugene Laverty (Aprilia Racing Team) e Marco Melandri (BMW Motorrad GoldBet), rispettivamente a 45 e 53 punti di distacco dalla vetta ed alla ricerca di una continuità di risultati, al fine restare in lotta per il Titolo Mondiale.

Il ravennate, nel 2012, visse sulla pista russa uno dei fine settimana più felici della sua carriera targata WSBK: grazie ad una fantastica performance - secondo in gara 1 e vittorioso nella successiva - Melandri guadagnò la testa della Classifica Piloti, che poi perse nel round seguente.

Cercherà nuovamente il podio Jonathan Rea, che ha visto crescere notevolmente le sue performance negli ultimi mesi.

Checa e Camier sono alla ricerca di un piazzamento importante, così come Davide Giugliano – secondo posto in gara 1 a Imola – e Michel Fabrizio.

Infine, un altro italiano si aggiunge alla lista dei partecipanti all'ottavo round: si tratta di Lorenzo Savadori, al debutto nel Mondiale Superbike in sostituzione dell'infortunato Alex Lundh.

Il ventenne cesenate è impegnato a tempo pieno nella Coppa FIM Superstock 1000, proprio con il Team Pedercini Kawasaki, ed ha già provato la ZX-10R Superbike della squadra di Volta Mantovana in occasione del test ufficiale di Imola.

Superbike 2013, tutto pronto per il week end al Moscow Raceway

L'opinione dei lettori