• pubblicato il 24-02-2013

Superbike 2013 – Risultati e classifiche dopo il GP di Phillip Island (Australia)

di Francesco Irace

Dominio delle Aprilia: Guintoli e Laverty si alternano sul gradino più alto del podio. Paura per Carlos Checa, terzo Melandri in Gara 2

Sono le Aprilia ufficiali di Guintoli e Laverty le protagoniste del week end di Phillip Island, prima tappa della Superbike 2013.

Dopo il ritiro di Max Biaggi – tra l'altro molto bravo nella nuova veste di telecronista aggiunto – Aprilia avrebbe potuto accusare il colpo. In tanti temevano che ciò potesse accadare, ma il copione è stato tutt'altro.

Trionfo delle Aprilia RSV4 Factory

In Gara 1 Guintoli è salito sul gradino più alto del podio al termine di una gara disputata egregiamente.

Nel secondo round, invece, si sono invertite le posizioni: Laverty – giunto secondo in Gara 1 – si è aggiudicato il successo, dopo aver inseguito il suo compagno di squadra per buona parte della gara, prima di sverniciarlo e alzare la ruota anteriore alla bandiera a scacchi.

Il dominio assoluto delle due moto del team Aprilia Racing nel corso di tutte e due la gare rappresenta senza dubbio un ottimo punto da cui ripartire in vista del prossimo appuntamento di Aragon (14 aprile).

A confermare ulteriormente il livello di competitività molto alto della RSV4 Factory è stata la pregevole prestazione di Michel Fabrizio (Red Devils Roma Aprilia), autore di un terzo e un quarto posto; in Gara 1 tra l'altro è arrivato in volata con Laverty, staccato di soli 7 millesimi.

Così come va segnalato il sesto posto ottenuto in Gara 2 da Davide Giugliano (Althea Racing – Aprilia), poco fortunato nel primo round (ritirato).

Paura per Checa, podio per Melandri in Gara 2

Non è stata invece una giornata da ricordare per Carlos Checa. Il pilota spagnolo, che sabato aveva conquistato la Superpole guadagnando l'etichetta dei possibili favoriti, nel corso di Gara 1 ha impattato (a causa di un lungo) contro la moto di Melandri cadendo e sbattendo violentemente la testa sull'asfalto.

Per lui, fortunatamente, nessuna conseguenza se non un lieve trauma cranico che gli ha impedito di partecipare alla seconda tornata.

Se l'è cavata decisamente meglio il pilota del Team BMW Motorrad Goldbet. Il ravennate ha preso un brutto colpo alla spalla già dolorante per un precedente infortunio ma è riuscito comunque a scendere in pista per il secondo round.

E contro ogni pronostico – visto il botto ed il dolore con cui doveva fare i conti – ha conquistato un importantissimo podio, utile soprattutto per il morale oltre che per la classifica. Due quinti posti invece per Tom Sykes in sella alla sua Kawasaki.

Risultati dopo il GP di Phillip Island

GARA 1

1 Sylvain Guintoli  Aprilia RSV4 Factory 33'47.109

2 Eugene Laverty  Aprilia RSV4 Factory 33'48.461

3 Michel Fabrizio  Aprilia RSV4 Factory 33'48.468

4 Chaz Davies  BMW S1000 RR  33'52.811

5 Tom Sykes   Kawasaki ZX-10R 33'52.862

6 Loris Baz   Kawasaki ZX-10R 33'53.878

7 Leon Haslam  Honda CBR1000RR 33'53.939

8 Jonathan Rea  Honda CBR1000RR 34'05.053

9 Leon Camier  Suzuki GSX-R1000 34'06.261

10 Max Neukirchner  Ducati Panigale 1199 34'13.666

11 Jules Cluzel  Suzuki GSX-R1000 34'17.414

12 Ivan Clementi BMW S1000 RR 34'17.520

13 Alexander Lundh  Kawasaki ZX-10R 34'32.294

14 Glen Allerton  BMW S1000 RR 34'35.741

15 Jamie Stauffer  Honda CBR1000RR 34'40.562

16 Federico Sandi  Kawasaki ZX-10R 35'09.839

17 Vittorio Iannuzzo  BMW S1000 RR 35'20.483

GARA 2

1 Eugene Laverty  Aprilia RSV4 Factory 33'45.938

2 Sylvain Guintoli  Aprilia RSV4 Factory 33'46.356

3 Marco Melandri  BMW S1000 RR 33'47.320

4 Michel Fabrizio  Aprilia RSV4 Factory 33'48.220

5 Tom Sykes   Kawasaki ZX-10R 33'57.483

6 Davide Giugliano  Aprilia RSV4 Factory 33'58.446

7 Jules Cluzel   Suzuki GSX-R1000 34'03.268

8 Jonathan Rea  Honda CBR1000RR 34'03.277

9 Leon Camier  Suzuki GSX-R1000 34'05.824

10 Leon Haslam  Honda CBR1000RR 34'05.934

11 Max Neukirchner  Ducati Panigale 1199 34'13.567

12 Glen Allerton  BMW S1000 RR 34'28.747

13 Jamie Stauffer  Honda CBR1000RR 34'28.831

14 Federico Sandi  Kawasaki ZX-10R 34'30.837

15 Alexander Lundh  Kawasaki ZX-10R 34'43.762

16 Vittorio Iannuzzo  BMW S1000 RR 35'08.512

17 Chaz Davies  BMW S1000 RR 34'08.663

Classifica Piloti

1 S. Guintoli 45

2 E. Laverty 45

3 M. Fabrizio 29

4 T. Sykes 22

5 M. Melandri 16

6 J. Rea 16

Classifica Costruttori

Aprilia   129

BMW  39

Kawasaki 38

Suzuki  28

Ducati   11

Foto: ANSA

Superbike 2013 – Risultati e classifiche dopo il GP di Phillip Island (Australia)

L'opinione dei lettori