• pubblicato il 10-07-2014

Superbike 2014, Aprilia scalda i motori per Laguna Seca

di Francesco Irace

Dopo lo scivolone di Portimao Melandri e Guintoli cercano il riscatto

Con ancora nella mente il “disastro” di Portimao, il Team Aprilia Racing è pronto ad affrontare la tappa americana di Laguna seca, nono round della Superbike 2014.

Il mondiale delle derivate di serie torna nello storico e suggestivo circuito che ha nel “Cavatappi” il suo tratto più rappresentativo; palcoscenico di battaglie spettacolari.

Melandri: "Una delle mie preferite"

Si tratta di un circuito molto amato dal ravennate Marco Melandri, che spera di poter riscattare il weekend scorso. "Laguna é una delle mie piste preferite, in più adoro l'atmosfera che si respira in quel luogo.

Sarà bello poter avere a disposizione tre giorni di bel tempo e dimostrare quale sia il mio vero valore. Non ho più nulla da perdere quindi attaccherò dal primo all'ultimo giro”, ha detto Marco.

Il rivale numero uno sarà sicuramente Tom Sykes, che domenica dopo domenica si avvicina sempre più al titolo mondiale.

Guintoli: "Penso che potremo fare un buon lavoro"

Ma visto quanto accaduto a Portimao, sarà necessario per Melandri non sottovalutare il suo compagno di squadra Guintoli. "Laguna è la nostra ultima gara prima della pausa estiva. Come in Portogallo, dovremo attaccare per tenere aperto il campionato.

Al momento, solo questa attitudine ci può aiutare. Attendo con ansia le gare perché lo scorso anno, dopo una pole da record, fui ostacolato dalle troppe interruzioni. Penso che potremo fare un buon lavoro domenica in California”, ha detto il pilota francese.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Superbike 2014, Aprilia scalda i motori per Laguna Seca

L'opinione dei lettori