• pubblicato il 02-11-2014

Superbike 2014: Guintoli doppietta e titolo mondiale a Losail

di Francesco Irace

Il francese ha vinto, dominando, entrambe le gare e ha conquistato il titolo mondiale 

A Losail – ultima tappa della Superbike 2014 – Guintoli mette a segno una doppietta straordinaria e porta a casa un titolo mondiale meritatissimo.

Si farà festa tutta la notte nel paddock Aprilia, perché al titolo mondiale piloti si affianca anche quello Costruttori.

Dominio Guintoli 

La battaglia con Sykes è stata meno avvincente del previsto, perché il francese ha dominato in entrambe le gare, lasciando il vuoto dietro sé.

Non ha influito – fortunatamente – sul risultato finale il tanto discusso gesto di Baz che in Gara 1 non ha ceduto il 2° posto (nonostante l'ordine di scuderia) al compagno Sykes terminato sul gradino più basso del podio.

Meglio così. Ha vinto il più forte e lo dimostra l'abbraccio e il riconoscimento che Sykes ha riservato a Guintoli nel parco chiuso a motori spenti; un gesto di grande sportività, che sarebbe bello vedere in ogni tipo di manifestazione sportiva.

"La famiglia mi ha dato una spinta in più"

È un Guintoli ancora incredulo quello che si presenta ai microfoni dopo il capolavoro: “Sapevo che Tom avrebbe dato il massimo, quindi sono andato al limite e credo che non ho mai guidato così.

Un ritmo incredibile. Devo ringraziare la squadra per tutto. Siamo andati bene quando era importante andar forte. La famiglia mi ha dato una spinta in più”.

Queste invece le parole di Sykes: “Guntoli è stato più forte e ha fatto una stagione fantastica, noi abbiamo avuto problemi non solo oggi, anche nei mesi scorsi”.  

Superbike 2014: Guintoli doppietta e titolo mondiale a Losail

L'opinione dei lettori