Haslam
  • pubblicato il 22-02-2015

Superbike 2015, Rea e Haslam si dividono il bottino a Phillip Island

di Francesco Irace

Inizia all'insegna dello spettacolo il mondiale delle derivate di serie, con due gare chiuse in volata

Non poteva iniziare in modo migliore il mondiale Superbike 2015. Lo spettacolo offerto dai piloti a Phillip Island, dove si è corso il primo round del mondiale delle derivate di serie, ha superato le aspettative.

La battaglia negli ultimi giri è stata avvincente in entrambe le gare, con un doppio arrivo in volata: che ha premiato prima Rea e poi Haslam, entrambi al debutto con le nuove squadre (rispettivamente Kawasaki e Aprilia).

Aprilia ha dunque festeggiato il 50esimo successo in Superbike, mentre Ducati – orfana di Davide Giugliano – ha visto Chaz Davies conquistare due volte il terzo posto, che fa ben sperare per il futuro.

Ha regalato emozioni, seppur non brillando in termini di risultati, Troy Bayliss (13° e 16°), che ha dovuto battagliare con piloti molto più allenati e padroni dei propri mezzi.

In gara due l’australiano è riuscito perfino a tenere il ritmo dei più forti per alcuni giri (prima del cedimento delle gomme) e chissà che non avrà un’altra possibilità in Tailandia tra un mese (22 marzo). 

Superbike 2015: i risultati

Gara 1

1. Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team) 

2. Leon Haslam (Aprilia Racing Team – Red Devils)

3. Chaz Davies (Aruba.it Racing-Ducati SBK Team)

4. Jordi Torres (Aprilia Racing Team – Red Devils) 

5. Michael van der Mark (PATA Honda World Superbike Team) 

6. Tom Sykes (Kawasaki Racing Team)

Gara 2

1. Leon Haslam (Aprilia Racing Team – Red Devils)

2. Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team)

3. Chaz Davies (Aruba.it Racing-Ducati SBK Team)

4. Tom Sykes (Kawasaki Racing Team) 

5. Sylvain Guintoli (PATA Honda World Superbike Team)

6. Nico Terol (Althea Racing)

Superbike 2015: la classifica

1. Haslam (Aprilia) 45

2. Rea (Kawasaki) 45

3. Davies (Ducati) 32

4. Sykes (Kawasaki) 23 

5. Guintoli (Honda) 20

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Superbike 2015, Rea e Haslam si dividono il bottino a Phillip Island

L'opinione dei lettori