• pubblicato il 18-04-2012

Il mondiale Superbike riparte da Assen

Domenica la terza tappa della stagione 2012

Il mondiale Superbike ricomincia da Assen. Questo week end si torna in pista sullo storico circuito olandese per dare spazio al terzo dei quattordici round della stagione 2012.

Riflettori puntati su Carlos Checa, in vetta alla classifica piloti, e Max Biaggi, che segue a soli 4 punti di distacco. La battaglia, dunque, è annunciata; ma non sarà a numero chiuso. Tom Sykes, Leon Haslam e Marco Melandri, hanno mostrato tuttavia la loro competitività e se la giocheranno fino alla fine con i primi.

«Correre qui è sempre speciale – ha dichiarato Max Biaggi – pare che il meteo non sia dei migliori ma incrociamo le dita. Siamo partiti bene in Australia, abbiamo fatto un po' di fatica ad Imola ma possiamo continuare a fare bene. Serve la massima concentrazione, il minimo errore si paga. Il tracciato mi piace è un ottimo banco di prova».

Piuttosto determinato e carico il pilota romano, pronto a scendere in pista per aprire il gas della sua Aprilia e puntare al gradino più alto del podio. Sarà una gara combattuta, su un circuito molto impegnativo.

Costruito nel 1925 e ammodernato negli anni 50, il tracciato di Assen oggi misura 4.555 metri. Si articola in 11 curve a sinistra e sei a destra; con un rettilineo lungo poco meno di 1 km.

Gli ingredienti per un fine settimana dedicato alle due ruote ricco di emozioni, dunque, ci sono tutti. Non resta che attendere i piloti sulla griglia di partenza e il semaforo rosso spegnersi.

Il mondiale Superbike riparte da Assen

L'opinione dei lettori