• pubblicato il 27-02-2015

Wolfsburg, la squadra di calcio (e la città) della Volkswagen

Tutto sul team più "automobilistico" del mondo - 2° nel campionato tedesco - che affronterà l'Inter in Europa League

Il Wolfsburg - che affronterà il mese prossimo l’Inter negli ottavi di finale di Europa League 2014/2015 - è la squadra di calcio più legata al mondo delle auto: appartiene ad una città creata appositamente per costruire il Maggiolino, è posseduta (nonché sponsorizzata) dalla Volkswagen e gioca le sue partite casalinghe alla Volkswagen Arena.

Dove si trova Wolfsburg?

Wolfsburg (poco più di 100.000 abitanti) si trova nel Land della Bassa Sassonia, vicino ad Hannover e a Braunschweig e ad oltre 200 km di distanza dalla capitale della Germania Berlino.

Wolfsburg, la storia

L’1 luglio 1938 i nazisti decidono di fondare la città Stadt des Kdf-Wagens per costruire quello che diventerà il Maggiolino (l’auto del popolo tedesca). Con l’arrivo dei britannici nel 1945 il luogo viene ribattezzato Wolfsburg e lo stemma della città (che vede la presenza di un castello e di un lupo) viene utilizzato da molte vetture firmate Volkswagen.

La fabbrica della Casa teutonica sforna "Maggiolini" (fino al 1974) e altri modelli e attira numerosi operai da tutta Europa, specialmente italiani. Non è un caso che la comunità straniera più importante di questa città sia proprio quella tricolore (oltre 5.000 persone).

Oggi Wolfsburg è una delle città più ricche della Germania, tutto grazie alla Volkswagen: nel 2003 (più precisamente dal 25 agosto al 10 ottobre) viene nominata Golfsburg per motivi di marketing (il lancio della quinta generazione della Golf) e oggi il complesso di Autostadt, una specie di “città dell’auto” con musei dedicati ad ogni singolo brand del colosso teutonico, attira numerosi visitatori.

Wolfsburg, la storia calcistica

La squadra di calcio di Wolfsburg - nota come VfL Wolfsburg - nasce il 12 settembre 1945 e nel 1997 conquista la promozione in Bundesliga (la massima serie del campionato tedesco).

Disputa l'unica partita contro una squadra italiana durante la fase a gironi della Coppa UEFA 2008/2009 contro il Milan (2-2 a San Siro). Nella stessa stagione arriva lo “scudetto” mentre risale al 2009/2010 l’unica partecipazione (per il momento) alla Champions League, esperienza terminata nella fase a gruppi.

I giocatori più forti che hanno militato nel Vfl Wolfsburg provengono dall’Europa dell’est - il bosniaco Edin Džeko (ora al Manchester City), il croato Mario Mandžukić (Atlético Madrid) e il bulgaro Martin Petrov (ritirato) - mentre ora i più temibili sono il tedesco André Schürrle (campione del mondo 2014), lo svizzero Ricardo Rodríguez (campione del mondo under 17 nel 2009) e il belga Kevin De Bruyne (vincitore del titolo nazionale del suo Paese nel 2011).

Wolfsburg, la squadra di calcio (e la città) della Volkswagen

L'opinione dei lettori