PanoramautoTV / Prove

Volvo V40 D2: la prova su strada

Una alternativa alle solite tedesche: la Volvo V40 punta tutto su sicurezza e qualità costruttiva

Ormai non dovremmo stupircene più: anche la Volvo V40 è al top per quanto riguarda la sicurezza stradale (attiva e passiva), come già le sue sorelle maggiori.

Dopotutto sappiamo che da tempo per Volvo la sicurezza è una delle feature più importanti e da curare.

In questo caso la V40 viene promossa con cinque stelle Euro NCAP, e il massimo dei voti: merito di una dotazione di serie che comprende la frenata automatica e persino un airbag esterno che protegge il pedone in caso di investimento.

Sicurezza ma non solo

Ma sulla Volvo V40 anche le finiture sono eccellenti. Ma a sorprendere di più è la qualità degli assemblaggi.

Inoltre l’abitacolo è spazioso per quattro persone, che viaggiano comode e con la tranquillità (come già detto) di stare al sicuro, in uno spazio ben insonorizzato.

Motori e prestazioni

Il motore 1.6 turbodiesel D2 che equipaggia la Volvo V40 è potente e offre una buona spinta già sotto i 2.000 giri. Inoltre consuma davvero poco: oltre 20km con un litro se si usa il piede leggero.

Le tarature garantiscono inoltre una guida rilassata, a cui si accompagnano freni invece molto incisivi.

Prezzi e costi

La Volvo V40 D2 Powershift Volvo Ocean Race non costa poco ma è ben dotata: cerchi in lega da 16”, interni in pelle, retrovisori ripiegabili elettricamente e vernice metallizzata.

Il climatizzatore di serie è solo manuale: l’automatico bizona costa 320 euro.

Alla fine della fiera, però, se cercate una compatta “premium” ma siete stufi delle solite tedesche la Volvo V40 può fare al caso vostro.