Amarsport

Porsche 904: la mamma di tutte le auto da corsa moderne

La 904 è una delle Porsche più importanti di sempre: più per i contenuti che per le vittorie

Porsche 904

La Porsche 904 può essere considerata come la mamma di tutte le auto da corsa moderne: la seconda (nonché ultima) vettura progettata da Ferdinand Alexander Porsche (meglio noto come Butzi) ha anticipato molte soluzioni presenti ancora oggi nel motorsport e ha convinto i vertici della Casa di Zuffenhausen a puntare sulle gare.

Porsche 904: la storia

La Porsche 904 nasce nel 1964 per rimpiazzare la 718: progettata nientepopodimeno che da Butzi Porsche (un uomo che realizzerà solo due vetture nel corso della sua vita, ma piuttosto significative: prima la 911 e poi la 904) e prodotta in 106 esemplari, presenta contenuti decisamente innovativi.

Lunga poco più di quattro metri e disponibile con tre motori 2.0 boxer (montati in posizione centrale: quattro cilindri da 180 CV, sei cilindri da 200 CV e 8 cilindri da circa 250 CV), può vantare un’innovativa (per l’epoca) carrozzeria in fibra di vetro. Un materiale preferito al metallo (e successivamente utilizzato dalla stragrande maggioranza delle auto da corsa) in quanto più leggero, più semplice da riparare e non soggetto alla ruggine.

Porsche 904: tre vittorie importanti

Peso contenuto e prestazioni vivaci: sono queste le caratteristiche che permettono ai clienti della Porsche 904 di togliersi diverse soddisfazioni in pista e di conquistare centinaia di vittorie di classe o in corse minori.

La sportiva di Zuffenhausen riesce però anche a portare a casa tre successi rilevanti nel biennio 1964/1965. Il più importante? Senza dubbio la doppietta alla Targa Florio 1964: primi il britannico Colin Davis e il nostro Antonio Pucci e secondo l’equipaggio composto da Gianni Balzarini e dal tedesco Herbert Lange.

Il 6 settembre 1964 l’olandese Rob Slotemaker si aggiudica al volante della Porsche 904 la Coppa Inter-Europa a Monza nella classe “due litri” mentre l’ultimo trionfo rilevante della coupé di Stoccarda risale al 13 giugno 1965 con la conquista da parte del tedesco Gerhard Mitter della prestigiosa corsa in salita di Rossfeld.