Auto Story

BMW serie 5, la storia del design

Storia del design della BMW serie 5, l'ammiraglia più amata dagli italiani

La BMW serie 5 – l’ammiraglia più amata dagli italiani – è una “berlinona” tedesca amata da chi cerca l’eleganza ma non vuole rinunciare al piacere di guida.

Scopriamo insieme la storia del design della BMW serie 5: oltre 45 anni di carriera e sette generazioni.

BMW serie 5 prima generazione

BMW serie 5 prima generazione (1972)

La prima generazione della BMW serie 5 vede la luce nel 1972 e viene sottoposta ad un restyling quattro anni più tardi.

Disegnata nientepopodimeno che dal francese Paul Bracq, rappresenta una netta rivoluzione stilistica rispetto alle antenate della famiglia Neue Klasse.

BMW serie 5 seconda generazione

BMW serie 5 seconda generazione (1981)

La seconda generazione della BMW serie 5 del 1981 è molto simile esternamente alla serie precedente.

La novità più rilevante si trova nell’abitacolo, con la consolle centrale orientata verso il guidatore.

BMW serie 5 terza generazione

BMW serie 5 terza generazione (1988)

La BMW serie 5 terza generazione del 1988 offre un design al passo con i tempi.

Due anni più tardi debutta la variante station wagon Touring, apprezzatissima dalle famiglie.

BMW serie 5 quarta generazione

BMW serie 5 quarta generazione (1995)

La BMW serie 5 più bella di sempre? Senza dubbio la quarta generazione. Svelata nel 1995 e caratterizzata da forme pulite, offre proporzioni perfette che esprimono dinamicità.

Il restyling del 2000 porta un frontale più espressivo impreziosito dai fari “ad anello”, amatissimi dai clienti.

BMW serie 5 quinta generazione (2003)

La quinta generazione della BMW serie 5 – nata nel 2003 – è una delle auto più originali mai create. La berlina presenta una coda sconcertante (con il cofano del bagagliaio che sembra quasi “appoggiato”) ma nonostante questo piace (merito soprattutto dei contenuti).

Sottoposta ad un leggero restyling nel 2007, è rivoluzionaria anche nel design interno: la consolle centrale, oltre a non essere più orientata verso il guidatore, è quasi spoglia (molti pulsanti sono stati tolti e rimpiazzati dal manettino dell’iDrive).

BMW serie 5 sesta generazione (2010)

La BMW serie 5 sesta generazione del 2010 ha un design più conservativo, lievemente modificato in occasione del restyling del 2014.

La più grande innovazione arriva dall’inedita variante Gran Turismo, contraddistinta dal portellone (apribile anche lasciando il lunotto fisso), dal passo più lungo e dall’altezza maggiorata. Più pratica che sexy, presenta però alcune “chicche” come le portiere senza cornice.

BMW serie 5 settima generazione (2017)

In occasione della settima generazione del 2017 la BMW serie 5 dice addio alla versione Gran Turismo (entrata a far parte della gamma serie 6).

Lo stile – caratterizzato da forme più aggressive rispetto a quelle della sesta serie – ricorda quello di una serie 7 accorciata.