Auto Story

Allanté e XLR, la storia delle spider Cadillac

Eleganza e prestazioni

di Marco Coletto -

La Cadillac non ha una lunga tradizione nel segmento delle spider. Nel corso della sua storia la Casa statunitense ha infatti realizzato solo due scoperte a due posti secchi – la Allanté e la XLR – mentre ora non ne offre neanche una in listino. Scopriamo insieme la storia di questi modelli, capaci di offrire eleganza e prestazioni in egual misura.

Cadillac Allanté (1987)

La Cadillac Allanté – presentata nel 1987 – nasce con l’obiettivo di sfidare la regina del segmento delle scoperte a due posti eleganti: la Mercedes SL. Disegnata da Pininfarina, viene prodotta in oltre 20.000 esemplari in un modo un po’ particolare: il pianale e il propulsore – provenienti dalla Eldorado – sono assemblati negli USA mentre la carrozzeria, realizzata in Italia, arriva a Detroit per via aerea attraverso speciali Boeing 747 impiegati appositamente per questo lavoro.

Il modello disponibile al lancio è dotato di un motore 4.1 V8 a benzina da 177 CV e offre nel listino optional persino un telefono cellulare. L’anno seguente vengono rivisti i poggiatesta mentre nel 1989 il propulsore viene rimpiazzato da un 4.5 V8 da 204 CV e 366 Nm di coppia (il più alto valore fatto registrare fino a quel momento da un mezzo dotato di trazione anteriore).

La Cadillac Allanté entra nei listini italiani nel 1990 e li abbandona nel 1992. L’anno successivo il 4.5 lascia spazio ad un 4.6 V8 da 299 CV: un propulsore capace di offrire prestazioni entusiasmanti che però mal si abbina ad un comportamento stradale poco incisivo.

Cadillac XLR (2003)

Il secondo (e per il momento ultimo) tentativo della Cadillac di sfondare nel segmento delle spider si chiama XLR. Questa vettura, basata sullo stesso pianale della Chevrolet Corvette e contraddistinta da un design estremamente squadrato, viene presentata al Salone di Detroit del 2003 e debutta nelle concessionarie italiane nel 2004.

Dotata di un tetto in alluminio retraibile, monta al lancio un motore 4.6 V8 da 326 CV. Questa unità viene affiancata nel 2007 da un possente propulsore 4.4 V8 sovralimentato da 450 CV, adottato dalla versione sportiva XLR-V (svelata due anni prima al Salone di New York).

La Cadillac XLR sparisce dai nostri listini nel 2009, anno in cui negli USA debutta una variante restyling contraddistinta da modifiche alla mascherina e alla coda e da prese d’aria laterali più vistose.

PanoramautoTV / News

Il video ufficiale di Cadillac al Salone di Detroit 2014

Le novità della Casa statunitense alla kermesse 

Foto

Cadillac XLR (2004)

Se volete distinguervi al volante di una delle supercar più originali dello scorso decennio.

Foto

Cadillac BLS Wagon (2009)

Squadrata e poco apprezzata.

Born in the USA

Ford Transit, la storia del grande veicolo commerciale dell’Ovale Blu

Ford Mustang, la storia della sportiva dell’Ovale Blu

Dalla Cimarron alla ATS, la storia delle berline Cadillac

Chevrolet Corvette, la storia della supercar americana

Equinox e Captiva, la storia delle SUV medie Chevrolet