Auto d'epoca

Audi A6 4.2 (1999): la sobrietà del V8

La seconda generazione dell’Audi A6 dotata del motore 4.2 V8 è un’ammiraglia adatta agli amanti dell’understatement

La seconda generazione dell’Audi A6 dotata del motore 4.2 V8 – prodotta dal 1999 al 2005 – è un’ammiraglia perfetta per gli amanti dell’understatement: fuori (salvo alcuni dettagli) è uguale alle versioni “normali” ma sotto il cofano ospita un propulsore a otto cilindri che sfiora i 300 CV. Oggi si trova facilmente a circa 3.000 euro (6.000 per le più richieste station wagon Avant).

Audi A6 4.2 V8 (1999): le caratteristiche principali

La seconda generazione dell’Audi A6 4.2 V8 – nota anche con la sigla C5 – vede la luce nel 1999. Due le varianti di carrozzeria – berlina (una delle più originali auto a tre volumi mai realizzate) e Avant (una station wagon caratterizzata da uno stile più tradizionale) – e un frontale leggermente più imponente rispetto alle versioni “standard” dovuto all’allargamento della carreggiata e dei parafanghi. Nel 2001 arriva un restyling che porta lievi modifiche estetiche mentre nel 2004 sparisce dalle scene la versione con la coda: la Avant resta in listino fino al 2005.

L’ammiraglia dei quattro anelli offre finiture che rasentano la perfezione (più fuori che dentro) e dimensioni esterne relativamente compatte per la categoria (circa 4,80 metri di lunghezza). Il tutto unito ad un abitacolo con un divano largo a sufficienza per accogliere tre passeggeri ma con poco spazio a disposizione nella zona delle gambe e della testa. Non eccezionale neanche il bagagliaio.

Audi A6 4.2 V8 (1999): la tecnica

La seconda serie dell’Audi A6 4.2 V8 è un’auto ricca di contenuti tecnici interessanti: trazione integrale, cambio automatico tiptronic e un motore a otto cilindri da 299 CV caratterizzato da una cubatura più “umana” rispetto alla concorrenza.

Il propulsore 4.2 V8 (lo stesso adottato da S4, S6 e S8, ma con diverse potenze) è un’unità ipercollaudata penalizzata esclusivamente dalla scarsa verve ai bassi regimi e dai consumi elevati.

Audi A6 4.2 V8 (1999): le quotazioni

La seconda generazione dell’Audi A6 4.2 V8 – prodotta dal 1999 al 2005 – si trova facilmente a prezzi molto interessanti: 3.000 euro per la berlina, 6.000 per la più richiesta (nonché più pratica) station wagon Avant.