Auto d'epoca

Beijing BJ212 (1965): la Jeep cinese

La Beijing BJ212 – nata nel 1965 e ancora oggi in commercio – è una fuoristrada creata per l'esercito cinese che ha molti elementi in comune con la UAZ

Beijing BJ212

La Beijing BJ212 – nata nel 1965 e ancora oggi in commercio – è considerata la Jeep cinese: una fuoristrada nata per l’esercito ma usata anche dai civili, una 4×4 introvabile in Italia e con quotazioni che recitano 2.000 euro.

Beijing BJ212 (1965): le caratteristiche principali

La Beijing BJ212 nasce nel 1965 come fuoristrada destinata all’Esercito Popolare di Liberazione (le forze armate cinesi) e non è raro, in quegli anni, vederla nelle parate con a bordo l’allora leader del Partito Comunista Cinese Mao Zedong.

La 4×4 asiatica – sviluppata in collaborazione con l’Unione Sovietica – ha molti elementi in comune con la UAZ 469, uscita dopo sul mercato ma progettata prima.

Beijing BJ212 (1965): la tecnica

Il motore della Beijing BJ212 del 1965 è lo stesso 2.4 a benzina utilizzato dalla UAZ.

Beijing BJ212 (1965): le quotazioni

Le quotazioni della Beijing BJ212 – un pezzo di storia dell’automobilismo cinese introvabile in Europa – recitano 2.000 euro.