Auto d'epoca

Le ultime Hillman Minx

Alla scoperta delle ultime due generazioni della Hillman Minx, una berlina britannica robusta ma poco scattante

Hillman Minx Series V

Le ultime due generazioni della Hillman Minx – la Series V del 1963 e la Series VI del 1965 – sono le evoluzioni più interessanti della berlina britannica, una vettura a trazione posteriore facile da trovare nel suo Paese natale (ma curiosamente anche in Grecia) a meno di 10.000 euro.

Le ultime Hillman Minx: le caratteristiche principali

La Hillman Minx Series V – settima evoluzione della berlina inglese nata nel 1956 e disegnata con il contributo del mitico stilista statunitense Raymond Loewy – è la prima generazione della “segmento D” britannica ad essere commercializzata esclusivamente nella variante a quattro porte.

Caratterizzata da un design più moderno rispetto all’antenata IIIC, è una delle vetture britanniche più robuste tra quelle commercializzate negli anni ’60 ma anche una delle meno scattanti: colpa del peso elevato.

L’ultima serie della Hillman Minx – la Series VI – vede la luce nel 1965 e resta in listino fino al 1967.

Le ultime Hillman Minx: la tecnica

La Hillman Minx Series V del 1963 monta lo stesso motore 1.6 da 57 CV già visto sulla IIIC ma offre in più gli utili freni a disco anteriori.

La Series VI lanciata due anni dopo presenta invece un più brillante (ma non troppo) propulsore 1.7 da 70 CV abbinato ad un cambio manuale a 4 marce tutte sincronizzate.

Le ultime Hillman Minx: le quotazioni

Non fatevi ingannare dalle quotazioni che recitano cifre inferiori a 5.000 euro: per entrare in possesso di esemplari ben tenuti della Hillman Minx Series V o Series VI – facili da rintracciare nel Regno Unito e in Grecia – bisogna sborsare più o meno il doppio della cifra. Meglio puntare sull’ultima generazione, più potente e più moderna.