Auto d'epoca

Vauxhall 14-6 (1938): la prima monoscocca britannica

La Vauxhall 14-6 del 1938, la prima auto britannica con telaio monoscocca, ha avuto una carriera interrotta dalla Seconda Guerra Mondiale

Vauxhall 14-6

La Vauxhall 14-6 – nata nel 1938 e con una carriera interrotta dallo scoppio della Seconda Guerra Mondiale – è la prima auto britannica di sempre dotata di telaio monoscocca: oggi si trova abbastanza facilmente nel Regno Unito e le sue quotazioni superano i 6.000 euro.

Vauxhall 14-6 (1938): le caratteristiche principali

La seconda serie della Vauxhall 14-6 vede la luce nel 1938, tre anni dopo il lancio della prima generazione. Rispetto all’antenata può vantare il telaio monoscocca, un abitacolo più spazioso, un bagagliaio più ampio e un frontale più moderno.

Un’ammiraglia realizzata dalla Casa britannica più antica tra quelle ancora oggi in attività caratterizzata da un ottimo rapporto qualità/prezzo e da consumi relativamente contenuti.

La produzione della Vauxhall 14/6 viene interrotta dallo scoppio della Seconda Guerra Mondiale e riprende nel 1946 (fino al 1948) con alcune lievi modifiche tecniche ed estetiche. La più rilevante? Il sedile anteriore in un pezzo unico.

Vauxhall 14-6 (1938): la tecnica

La Vauxhall 14-6 del 1938 – interessante dal punto di vista storico in quanto prima auto britannica di sempre dotata di telaio monoscocca – monta un motore 1.8 a sei cilindri in linea identico a quello della prima generazione della berlinona inglese. Un propulsore da 49 CV che permette alla vettura di sua maestà di raggiungere una velocità massima di 119 km/h.

Le modifiche tecniche riguardano il rapporto di compressione più alto (da 6,25:1 a 6,75:1), le sospensioni anteriori a ruote indipendenti e il cambio manuale a tre marce tutte sincronizzate (prima erano quattro con il primo rapporto non sincronizzato).

Vauxhall 14-6 (1938): le quotazioni

Le quotazioni della Vauxhall 14-6 recitano 10.000 euro anche se in realtà si trovano abbastanza facilmente (nel Regno Unito) esemplari ben tenuti dell’ammiraglia britannica a poco più di 6.000 euro.