Personaggi

Herbert Quandt, l’uomo che salvò la BMW

Storia di Herbert Quandt, l'uomo che salvò la BMW alla fine degli anni '50

P90069453
Credits: BMW shop chairman Kurt Golda with Herbert Quandt (11/2010).

Se oggi la BMW è un colosso dell’automotive bisogna ringraziare Herbert Quandt. Scopriamo insieme la storia dell’uomo che salvò la Casa bavarese nel suo momento di maggiore crisi, alla fine degli anni ’50.

Herbert Quandt: la biografia

Herbert Quandt nasce a Pritzwalk (Germania) il 22 giugno 1910. Figlio di Günther (capostipite della famiglia che ancora oggi controlla il 50% della BMW), lavora nelle società di famiglia fin da ragazzo e a 30 anni entra nel consiglio di amministrazione della AFA (azienda specializzata nella produzione di batterie).

Responsabilità

Dopo la Seconda Guerra Mondiale Herbert inizia a ricoprire ruoli dirigenziali sempre più importanti e nel 1954 – in seguito alla scomparsa del padre – entra in possesso (insieme al fratellastro Harald) di un impero composto dalla AFA – di cui da parte il noto marchio Varta – del 10% della Daimler e del 30% della BMW.

Il salvataggio di BMW

Il 1959 è l’anno più critico nella storia BMW: la Casa bavarese è in crisi e si sta pensando di venderla a Mercedes. Herbert Quandt – contrariamente a quanto consigliatogli dai suoi soci – decide di investire ancora più denaro nel brand e arriva a possedere il 50% delle quote.

BMW si riprende nel giro di pochi anni e nel 1963 vengono pagati per la prima volta dal secondo dopoguerra i dividendi agli azionisti.

La vita privata

Dopo due matrimoni falliti Herbert Quandt sposa nel 1960 la sua assistente personale Johanna Bruhn (scomparsa nel 2015, diventerà la donna più ricca di Germania e una delle più ricche d’Europa grazie al pacchetto azionario BMW in suo possesso).

Dall’unione nascono due figli: Susanne (donna più ricca di Germania in quanto proprietaria del 22% delle azioni del colosso bavarese) e Stefan, attualmente in possesso del 29% del pacchetto azionario della Casa teutonica.

Gli ultimi anni

Nel 1966 BMW acquista il marchio Glas e ha così accesso ai brevetti del marchio germanico e allo stabilimento di Dingolfing (ora la più grande fabrica BMW). L’anno seguente Herbert incrementa le proprie quote in BMW e Varta in seguito alla scomparsa in un incidente aereo del fratellastro Harald e nel 1974 cede le proprie azioni Daimler al governo del Kuwait.

Herbert Quandt scompare a Kiel (Germania Ovest) il 2 giugno 1982.