Usato

Usato, citycar low-cost per neopatentati: quale scegliere? – Top5

Cinque citycar 5 porte Euro 5 a benzina del 2011 a confronto: la Kia Picanto sconfigge Chevrolet Spark, Hyundai i10, Nissan Pixo e Suzuki Alto

Le citycar a 5 porte sono auto versatili che se la cavano bene in città ma anche nei percorsi extraurbani. Nella “top five” di questo mese – vinta dalla Kia Picanto – abbiamo analizzato cinque proposte “low-costEuro 5 a benzina del 2011 con quotazioni inferiori a 5.000 euro.

La “segmento A” coreana ha superato quattro rivali: la statunitense Chevrolet Spark, la connazionale Hyundai i10 e le gemelle giapponesi Nissan Pixo e Suzuki Alto. Scopriamo insieme la classifica, che prende in considerazione modelli con potenze comprese tra 65 e 70 CV.

7.2
/10

1° Kia Picanto 1.0 5p. Easy

La Kia Picanto 1.0 5p. Easy è una delle citycar più sottovalutate di questo decennio: è affidabile, offre tanto spazio alle gambe dei passeggeri posteriori e monta un motore (un po’ rumorosetto) che consuma pochissimo (23,8 km/l dichiarati).

Da nuova aveva un prezzo alto (9.300 euro), oggi si trova facilmente a 4.700 euro. La garanzia di 7 anni o 150.000 km può essere ancora valida: dipende dal mese di immatricolazione e dai chilometri percorsi.

6.8
/10

2° Hyundai i10 1.1 Like

La Hyundai i10 1.1 Like è una citycar adatta a chi cerca un mezzo versatile: comoda nei lunghi viaggi e dotata di un motore silenzioso, pronto ai bassi regimi e ricco di coppia (ma con una cubatura leggermente più elevata rispetto alla concorrenza).

Introvabile sul mercato dell’usato (la maggioranza dei clienti ha preferito spendere qualcosa di più per le varianti più lussuose) e con quotazioni inferiori a 3.000 euro, non brilla alla voce “piacere di guida” e aveva una dotazione di serie povera e poco personalizzabile.

6.8
/10

2° Suzuki Alto 1.0 L

La Suzuki Alto 1.0 L è una citycar adatta a chi vuole risparmiare il più possibile: da nuova costava pochissimo (7.965 euro), oggi è introvabile (più semplice rintracciare le varianti più ricche dotate del climatizzatore, qui non disponibile neanche tra gli optional) e le sue quotazioni sono inferiori a 3.000 euro.

La “segmento A” giapponese – gemella della Nissan Pixo – è facilissima da parcheggiare (solo 3,50 metri di lunghezza) ma le finiture sono troppo economiche.

6.8
/10

2° Nissan Pixo 1.0 Visia

La Nissan Pixo 1.0 Visia – gemella della Suzuki Alto – è caratterizzata, come la sorella, da un motore pronto ai bassi regimi, da un comportamento stradale agile e da un bagagliaio piccolino.

Trovarla usata non è semplice (più facile rintracciare gli esemplari più ricchi) e le sue quotazioni recitano 3.100 euro.

5.4
/10

5° Chevrolet Spark 1.0

La Chevrolet Spark 1.0 offre tanti centimetri alla testa dei passeggeri posteriori più alti ma non è facile da trovare usata (la maggioranza dei clienti ha preferito giustamente spendere qualcosa in più per le varianti più ricche dotate del climatizzatore). Le quotazioni? 3.100 euro.

La citycar statunitense – la più ingombrante tra quelle analizzate in questa “top five” (3,64 metri di lunghezza) – presenta assemblaggi dei pannelli della carrozzeria poco curati e ospita sotto il cofano un motore poco pronto ai bassi regimi e deludente alle voci “prestazioni” (“0-100” in 15,5 secondi) e “consumi” (19,6 km/l dichiarati).