Usato

Maserati GranTurismo S automatica (2012): pregi e difetti della supercar del Tridente

Gli ultimi esemplari della Maserati GranTurismo S automatica del 2012 sono perfetti per chi cerca una supercar elegante e non ama le forme troppo aggressive delle versioni Sport

La Maserati GranTurismo S automatica è una supercar adatta a chi cerca una sportiva elegante: gli ultimi esemplari del 2012 dell’affidabile coupé del Tridente sono introvabili (quotazioni inferiori a 60.000 euro) ma anche perfetti per chi ritiene troppo aggressive le forme della versione Sport lanciata in quello stesso anno. Scopriamo insieme i pregi e i difetti di una delle auto più sexy del XXI secolo.

Maserati GranTurismo interni

I pregi della Maserati GranTurismo S automatica del 2012

Dotazione di serie

Completa: autoradio, cambio automatico, cerchi in lega, climatizzatore, fari allo xeno, fendinebbia, interni in pelle, navigatore, retrovisori ripiegabili elettricamente, sedili regolabili elettricamente e sensori di parcheggio.

Posto guida

Sedile comodo e atmosfera elegante. Una Gran Turismo di nome e di fatto.

Climatizzazione

Impianto potente, bocchette un po’ piccole.

Sospensioni

Non troppo rigide: se la cavano egregiamente anche nei lunghi viaggi.

Rumorosità

La Maserati GranTurismo S automatica ha un sound eccezionale ma sa anche essere garbata quando si guida in modo tranquillo.

Sterzo

Senza infamia e senza lode.

Dotazione di sicurezza

C’è tutto quello che serve: airbag frontali e laterali e controlli di stabilità e trazione.

Visibilità

Buona in tutte le direzioni: merito delle dimensioni esterne importanti ma non esagerate (4,88 metri di lunghezza) e delle superfici vetrate ampie. I sensori di parcheggio sono di grande aiuto.

Freni

Impianto potente e mai soggetto ad affaticamento.

Tenuta di strada

La Maserati GranTurismo S automatica è incollata all’asfalto e nel misto stretto coinvolge come poche altre.

Prezzo

Da nuova nel 2012 la Maserati GranTurismo S automatica aveva un prezzo adeguato ai contenuti offerti (124.400 euro). Oggi è introvabile (la maggior parte dei clienti all’epoca si rivolse alle più moderne e potenti – ma anche meno eleganti – Sport) e le sue quotazioni recitano 56.000 euro: poco meno di una BMW 430i Coupé Luxury appena uscita dal concessionario.

Maserati GranTurismo tre quarti posteriore

I difetti della Maserati GranTurismo S automatica del 2012

Abitabilità

I passeggeri posteriori non hanno molto spazio a disposizione: un difetto comune a tutte le sportive di questo tipo.

Finitura

Qualche imprecisione di troppo negli assemblaggi.

Capacità bagagliaio

260 litri: molte rivali se la cavano meglio…

Motore

Il 4.7 V8 Euro 5 a benzina della Maserati GranTurismo S automatica è ricco di cavalli (440) ma può deludere chi è abituato ai propulsori sovralimentati: non ha molta coppia (490 Nm) e oltretutto inizia a regalare vere emozioni solo oltre i 4.000 giri.

Cambio

La trasmissione automatica (convertitore di coppia) a 6 rapporti offre passaggi marcia fluidi ma non molto rapidi.

Prestazioni

295 km/h di velocità massima e 5 secondi per accelerare da 0 a 100 chilometri sono valori di tutto rispetto ma se cercate la brutalità meglio rivolgersi altrove: la Maserati GranTurismo S automatica è rivolta a un cliente elegante che ama tirare fuori gli artigli solo in determinate occasioni.

Tenuta del valore

La Maserati GranTurismo S automatica ha un futuro assicurato come auto d’epoca ma a breve termine i prezzi sono destinati ancora a calare parecchio.

Consumo

6,6 km/l dichiarati: immaginate il valore reale…

Garanzie

La copertura globale è scaduta nel 2015.

Scopri tutto il listino Maserati.