Usato

Subaru WRX 4p (2011): pregi e difetti della compatta sportiva giapponese

Pregi e difetti della Subaru WRX 4p del 2011, variante con la coda della compatta sportiva giapponese

La prima generazione della Subaru WRX 4p – variante con la coda della compatta sportiva giapponese a trazione integrale – è anche la prima Impreza “cattiva” a non adottare un nome – Impreza, appunto – che ha fatto la storia del rally (sei Mondiali WRC tra il 1995 e il 2003). Oggi questa vettura si trova facilmente a poco più di 20.000 euro, scopriamo insieme i suoi pregi e difetti.

Subaru WRX 4p spoiler posteriore

I pregi della Subaru WRX 4p del 2011

Dotazione di serie

Completa: cerchi in lega, climatizzatore automatico, cruise control, tre differenziali (anteriore e posteriore autobloccanti e centrale regolabile), fari allo xeno, fendinebbia, radio Aux Bluetooth CD MP3, retrovisori ripiegabili elettricamente e vernice metallizzata.

Posto guida

Semplicemente perfetto: sedile sportivo avvolgente e comandi ergonomici.

Climatizzazione

Impianto potente ed efficace.

Sospensioni

La taratura non troppo rigida degli ammortizzatori della Subaru WRX 4p regala un buon comfort sulle sconnessioni pronunciate.

Rumorosità

La compatta con la coda delle Pleiadi ha un sound coinvolgente quando si guida in modo sportivo.

Motore

Il 2.5 boxer Euro 5 turbo della Subaru WRX 4p del 2011 è un piccolo gioiello in grado di generare una potenza di 300 CV e una coppia di 407 Nm. Un propulsore che – nonostante la sovralimentazione – preferisce gli alti regimi ai bassi.

Prestazioni

Da urlo: 255 km/h di velocità massima e 5,2 secondi per accelerare da 0 a 100 chilometri orari.

Dotazione di sicurezza

C’è tutto quello che serve: airbag frontali, laterali e a tendina, attacchi Isofix e controlli di stabilità e trazione.

Tenuta di strada

Nelle curve si esalta, nel misto stretto è agile e incollata all’asfalto. Tre differenziali – due autobloccanti (l’anteriore elicoidale e il posteriore Torsen) e uno centrale autobloccante a controllo elettronico gestito dall’abitacolo – e la possibilità di ritardare l’intervento dei controlli elettronici (o di escluderli completamente).

Prezzo

Da nuova nel 2011 la Subaru WRX 4p costava 43.850 euro. Oggi si trova facilmente a 20.500 euro: poco meno di una Opel Astra 1.4 T 4p. appena uscita dal concessionario.

Subaru WRX 4p abitacolo

I difetti della Subaru WRX 4p del 2011

Abitabilità

Dietro lo spazio non è molto.

Finitura

La plancia ha un aspetto cheap: colpa più dei materiali utilizzati (plastiche dure) che degli assemblaggi (perfetti).

Capacità bagagliaio

Il vano ha una capienza di 420 litri (adeguati alla vettura) ma una forma poco regolare.

Cambio

La trasmissione manuale a sei marce della Subaru WRX 4p del 2011 ha una leva che tende ad impuntarsi quando si guida in modo sportivo.

Sterzo

Poco comunicativo.

Visibilità

Quella posteriore è penalizzata dal vistoso spoiler.

Freni

Poco potenti se paragonati a quelli della rivale diretta (la Mitsubishi Lancer Evolution).

Tenuta del valore

La Subaru WRX 4p del 2011 è la prima variante sportiva della Impreza con la coda non impiegata nei rally e questo inciderà notevolmente sul calo delle quotazioni in futuro.

Consumo

Alto in ogni situazione: 9,5 km/l dichiarati.

Garanzie

La copertura globale e quella sulla verniciatura sono scadute nel 2014. Ancora valida, fino al 2023, la protezione sulla corrosione.

Scopri tutto il listino Subaru