Blog / LookRight

L’auto come mezzo di divertimento

Sempre più gente è scoraggiata ad acquistare auto sportive, ma a volte per divertirsi al volante basta davvero poco

di Francesco Neri -
Fiatpanda Blog

Sempre meno gente vive l’auto (e vede l’auto) come un mezzo di trasporto emozionante. Un po’ per colpa delle strade trafficate, dei limiti restrittivi, dei controlli. E poi oggi va di moda essere efficienti. Più nessuno impenna con il motorino, nessuno risparmia per comprarsi una compatta sportiva.
Ma non è così per tutti, c’è ancora un gruppo di persone che vive l’auto come mezzo di divertimento, come feticcio, e con passione sfrenata. Vedo gruppi di amici che organizzano “gite” con i mezzi più disparati su strade magnifiche, ragazzi appassionati che comprano pezzi aftermarket per la loro Mazda MX-5, ragazzoni di mezza età che vanno a far fuori treni di gomme in pista il fine settimana.

Personalmente amo correre in pista, le auto supersportive, l’adrenalina che scorre come un fiume in piena; ma il massimo del piacere di guida ce l’ho su strada. La strada varia, muta con le stagioni, conduce in qualche luogo, anche se state guidando senza meta. Ci si può fermare, si può tornare indietro, si può adottare qualsiasi andatura. La strada di montagna, a parer mio, rimane lo scenario migliore per poter godere della guida sportiva, e non servono necessariamente palate di cavalli per divertirsi. Anzi, le mie scorrazzate migliori sono state a bordo di auto con non più di 200 CV. Le compatte sportive con modesta potenza ti permettono di raggiungere il limite del grip molto in fretta e senza toccare velocità pericolose per la patente, per gli altri e per voi stessi.

La settimana scorsa, in vacanza, ho noleggiato una Fiat Panda, e, che ci crediate o no, era da tanto che non mi divertivo così al volante. Il 1.2 aspirato da 69 CV è appena sufficiente per affrontare una salita, ma questa mancanza di potenza invoglia a spremere l’auto come un limone. Anche le ruote anoressiche da 155 fanno di tutto per regalarvi sottosterzi epici, ma questo vi incita a guidare “bene” e a farla scorrere. Le strade a nord di Ibiza poi (ho fatto una vacanza relax) sono deserte, ricche di sali-scendi, sconnessioni, e godono di ottima visibilità: il luogo ideale dove mettere alla frusta un mezzo di trasporto, lento o veloce che sia.
Tutto questo per dire che, non importa se il traffico è sempre più intenso e le auto sono sempre più simili a elettrodomestici, sulla strada giusta e con la passione giusta ci si può divertire con qualsiasi mezzo. Portate avanti la vostra passione!