Foto

MSO restaura una McLaren F1 GTR Longtail

Rivive la versione originale, restaurata, della vettura che corse la 24 Ore di Le Mans nel 1997

Per annunciare il lancio del primo programma ufficiale di autenticità per la leggendaria McLaren F1, la firma di Woking ha restaurato questa spettacolare McLaren F1 GTR Longtail. Un bolide da competizione, con numero di telaio 25, che ora sfoggia esattamente le stesse caratteristiche e grafiche esterne della versione che debuttò nel 1997 alla 24 Ore di Le Mans, guidata dai piloti Ray Bellm, Andrew Gilbert-Scott e Masanori Sikiya.

McLaren Special Operations lancia così un servizio simile a quello offerto anche da Ferrari e Lamborghini, grazie al quale i proprietari delle 106 unità prodotte della McLaren F1 – di cui 64 stradali e e 28 da competizione – potranno certificare l’originalità dei loro veicoli. La Casa madre darà il nulla òsta confermando la provenienza dell’auto, i registri di manutenzione, le specifiche con cui uscì dagli impianti di Woking e il curriculum sportivo, nel caso lo tenga.

E il primo esemplare ad ottenere il certificato è una F1 GTR Longtail costruita da McLaren per la 24Ore di Le Mans del 1997 e, dopo la gara, continuò a correre in Giappone fino al 2005. Per il restauro sono stati utilizzati tutti pezzi originali – eccetto al luce blu montata sul tetto e proveniente dall’ala di un aereo – conservati da McLaren per oltre due decadi.