Info Utili

Bambini dimenticati in auto: i consigli per evitarlo

Come evitare di dimenticare i bambini in auto: tanti consigli utili pubblicati dal Ministero della Salute

Seggiolino

Il fenomeno dei bambini dimenticati in auto ha raggiunto livelli preoccupanti negli USA (748 vittime tra il 1998 e maggio 2018): nel 54% dei casi i genitori o i parenti si sono scordati il piccolo in auto, nel 27% dei casi il bambino è rimasto chiuso dentro la vettura perché stava giocando e nel 18% il bimbo è stato lasciato intenzionalmente all’interno del veicolo dai genitori (allontanatisi per pochi minuti per piccole commissioni). Il 32% dei bambini che hanno perso la vita negli Stati Uniti perché dimenticati all’interno dell’auto aveva meno di un anno di età, il 22% tra 1 e 2 anni e il 20% tra 2 e 3 anni.

In Italia, per fortuna, le statistiche sono meno drammatiche (almeno 10 casi accertati tra il 2011 e maggio 2018) ma non per questo bisogna sottovalutare il problema.

Bambini dimenticati in auto: il caldo e l’ipertermia

I neonati e i bambini soffrono di più il caldo rispetto agli adulti (hanno una ridotta superficie corporea e una minore quantità di acqua) e la loro temperatura corporea sale da 3 a 5 volte più velocemente. Quando fa molto caldo la temperatura all’interno di un’auto può salire da 10° a 15° C ogni 15 minuti e aprire il finestrino non migliora più di tanto la situazione.

L’ipertermia può verificarsi in soli 20 minuti e la morte entro circa 2 ore: un fenomeno che capita anche nelle giornate fresche (un veicolo parcheggiato al sole a 22° C può raggiungere infatti i 40° C).

Bambini dimenticati in auto: come prevenire

Nel 2015 il Ministero della Salute pubblicò un opuscolo con tanti consigli utili per prevenire il fenomeno dei bambini dimenticati in auto: scopriamoli insieme.

  • Chiamare il 112 se si vede un bambino solo in macchina
  • Se si trasporta un bambino sul sedile posteriore lasciare vicino a lui i propri oggetti personali e mettere invece quelli del piccolo (pannolini, borse e biberon) sul sedile anteriore
  • Fissare dei promemoria sul telefono per ricordarsi se il bambino è stato portato all’asilo o al nido
  • Comunicare a persone di fiducia ogni cambiamento di programma nel riprendere o nell’accompagnare il bambino
  • Chiedere alla persona che si occupa del bambino (come la responsabile dell’asilo o del nido o la babysitter) di avvertire se il bambino non è stato accompagnato all’asilo o al nido
  • Installare un dispositivo di allerta (sonoro o luminoso) che si attiva quando si spegne il motore e ci si allontana senza prendere il piccolo
  • Quando non c’è nessuno chiudere le portiere e il bagagliaio e tenere le chiavi lontano dalla portata dei bambini