Info Utili

Gomme lisce: pneumatici usurati, come capire se cambiarli

Guida completa alle gomme lisce: quando sono da considerarsi tali, cosa succede quando si guida con pneumatici usurati e come capire se cambiarli

Pneumatici lisci

Troppi automobilisti circolano con gomme lisce: guidare un’auto con pneumatici usurati non riduce solo la sicurezza ma fa spendere molti più soldi a chi pensa di risparmiare rinunciando all’acquisto di coperture nuove.

Di seguito troverete una guida completa alle gomme lisce: quando sono da considerarsi tali, cosa succede quando si guida con pneumatici usurati e come capire se cambiarli.

Cosa si intende con “gomme lisce”?

Secondo il Codice della Strada la profondità degli intagli minimi del battistrada dev’essere di almeno 1,6 mm ma secondo uno studio condotto da Nokian, costruttore di pneumatici finlandese, per essere considerate sicure le gomme estive dovrebbero avere una profondità minima di 4 mm.

Quali svantaggi porta guidare con gomme lisce?

Guidare con pneumatici usurati porta problemi di sicurezza. Un esempio? Secondo un test condotto dalla rivista automobilistica finlandese Tekniikan Maailma le gomme logore sono andate in aquaplaning a velocità inferiori a 75 km/h mentre le coperture più performanti hanno iniziato l’aquaplaning solo a 88 km/h.

Senza dimenticare il risparmio: circolare con gomme con una pressione più bassa rispetto alla norma porta infatti consumi più alti.

Quanto è importante l’età di uno pneumatico?

Molto: le gomme dovrebbero essere cambiate dopo sei anni dall’anno di produzione (indicato sul fianco dello pneumatico), dieci se montate su auto poco utilizzate.

In quali altri modi può usurarsi uno pneumatico?

Le gomme possono presentare crepe e se mostrano segni di usura solo in alcuni punti specifici (come la spalla interna o esterna) può dipendere dalla pressione di gonfiaggio eccessivamente bassa, dalla convergenza errata o dagli ammortizzatori danneggiati.

Bisogna inoltre verificare la presenza di pietre nelle scanalature principali e rimuoverle con un cacciavite.

Ogni quanto va controllata la pressione delle gomme?

La pressione delle gomme andrebbe controllata ogni tre settimane.

È utile invertire gli pneumatici?

Sì, gli pneumatici andrebbero invertiti (per ottimizzare la loro durata) da anteriore a posteriore – se di misura uguale – ogni 8.000 km o ogni volta che la differenza tra la profondità del battistrada anteriore e posteriore è superiore a 2 mm.