Accessori

Amazon libera il software Alexa

L'obiettivo è diffondere l'assistente virtuale su più mercati

AmazonEcho_2714_HR

La tecnologia nel mondo dell’automotive avanza a ritmo frenetico, specialmente nel campo dei sistemi multimediali, di infotainment e di assistenza virtuale.

Un settore in cui Apple CarPlay e Android Auto dominano incontrastati, ma in cui sempre di più si inseriscono nuove imprese, come il caso di Google o Amazon. Precisamente questi ultimi due hanno intrapreso un gran passo per integrare nelle auto di serie un kit di sviluppo di Alexa, l’assistente virtuale.

Fino ad ora Alexa era disponibile solo nei veicoli dei costruttori che avevano stipulato un accordo con Amazon e, in alcuni casi, solo su alcuni mercati. Il software è ad esempio disponibile attualmente su alcune auto destinate al mercato americano targate BMW, Toyota o Ford, mentre la sua integrazione è molto più profonda su auto del Gruppo Volkswagen.

L’espansione di Alexa, però, ora potrebbe estendersi, visto che Amazon ha lanciato un kit di sviluppo del suo software chiamato Alexa Auto SDK, con l’obiettivo che venga adottato dai Costruttori di Auto e dagli sviluppatori di navigatori.

Il gigante del commercio elettronico aiuta così a semplificare l’integrazione di Alexa attraverso i sistemi operativi Android e QNX con il fine di trasformare il computer di bordo dell’auto in un vero e proprio assistente vocale.

Accessori

Mercedes: con Google Home e Amazon Alexa la vita di bordo è iper-connessa

Negli Stati Uniti, a partire da ora, e in Europa entro la fine di quest'anno, i clienti della Stella potranno utilizzare il Google Assistant di Google Home e Amazon Alexa su tutti i modelli della gamma prodotti dal 2016