Accessori

Citroen: un libro in jeans per i 50 anni della Dyane

Prodotto dal Centro Documentazione Storica Citroën con la collaborazione di Walter Brugnotti, Titti Fabiani e Dino Betti van der Noot

8330483_2726938

Per celebrare il cinquantesimo anniversario della Citroën Dyane – sul mercato dal ’68 al ’90 – la casa francese presenta un libro in mille copie numerate dal titolo “CITROËN Dyane,  Storia dell’auto in jeans”. Prodotto dal Centro Documentazione Storica Citroën con la preziosa collaborazione di Walter Brugnotti (per trent’anni alla guida della comunicazione di Citroën Italia), Titti Fabiani e Dino Betti van der Noot, Il volume raccoglie una serie di storie inedite che cominciano con la nascita della 2CV nel 1948 ed arrivano al 1987, data di fine produzione dell’Acadiane, la versione furgonata della Dyane.

Molte storie internazionali e moltissime storie italiane che spiegano lo straordinario successo di questo fortunato modello nel nostro Paese, passando per gli aneddoti raccontati da chi ha materialmente vissuto queste avventure.

Il libro è stato tirato in mille copie numerate ed è il primo di una collana edita direttamente dal Centro Documentazione Storica Citroën con il proprio marchio, che ne cura anche la diffusione agli appassionati soci del Centro Documentazione e dei Club di Marca che vi aderiscono.

Citroen Dyane

Lanciata esattamente cinquant’anni fa, l Citroën Dyane è stata un modello di grande successo, diffusa in particolar modo nel nostro Paese che ha rappresentato il più importante mercato per questa pratica vettura.
Presentata nell’agosto del 1967 e commercializzata dal mese successivo, la Citroen Dyane rappresentava una nuova interpretazione della popolare 2CV, lanciata quasi vent’anni prima, che avrebbe dovuto progressivamente rimpiazzare e che invece resterà in produzione sino al luglio del 1990.
Inizialmente proposta con lo stesso motore della 2CV, prima della fine del 1967 la Dyane fu affiancata da un modello con prestazioni migliorate mosso da un propulsore di 602cc simile a quello dell’AMI6, che prese il nome di Dyane6.
Negli anni la potenza dei motori dei modelli Dyane e Dyane6 crebbe sino ai 35 cavalli SAE delle ultime versioni ed alcune componenti furono adeguate alle nuove prestazioni: nel 1978 furono introdotti i freni a disco per le ruote anteriori – raffreddati con appositi condotti – e l’impianto frenante fu dotato di liquido minerale LHM, lo stesso utilizzato dalle Citroën idropneumatiche.
La Dyane6 ebbe in Italia uno straordinario successo di vendite, tanto che il nostro Paese fu il primo mercato di questa fortunata utilitaria dallo stile decisamente Citroën: nel 1983, ultimo anno di produzione, circa tre Dyane su quattro prodotte finirono in Italia, compreso l’ultimissimo esemplare uscito dalle catene di montaggio.