Moto News

La moto diventa una cura: “Il grande salto” di Vanni Oddera

Il campione di Freestyle che ha inventato la “mototerapia” si racconta in un libro

di Francesco Irace -

“«Mi fai provare?», disse a modo suo, nella sua lingua. Mi fai provare. Mi fai provare. Per qualche secondo la frase mi martellò in testa eppoi saltai su e non ci pensai due volte. Lo presi in braccio. Accesi la moto e con lui fra me e il manubrio feci un giro dei campi. Non mi misi a saltare, ovvio, quello era improponibile, però lo portai su e giù per le piste, le collinette, i saliscendi. Lui urlava, rideva, piangeva. Era impazzito. Quando ci fermammo aveva il volto trasfigurato e rideva e si scompisciava e saltava e diceva che era la cosa più bella della sua vita”.

Il grande salto

È stato esattamente questo il momento in cui la vita di Vanni Oddera è cambiata: ha assunto un sapore diverso, riempendosi di un amore che rende felici e appagati. Era nata la cosiddetta “mototerapia”, quella che ha permesso (e che permette tutt’ora, in tutto il mondo) a tanti ragazzi sfortunati (disabili, malati oncologici, portatori di handicap) di vivere emozioni uniche “tra le braccia e sulla moto” del campione di Freestyle Motocross di Pontinvrea. Nel suo libro – Il grande salto – Vanni racconta la gioia immensa che questi ragazzi provano quando per pochi minuti sentono “il vento in faccia”, fuggendo per un attimo dalla loro condizione, dalla loro malattia, dal loro disagio, dalle loro paure.

Amore vero

E allo stesso tempo sottolinea come dare amore, quello vero, quello che non chiede nulla in cambio, a modo suo ricambia con una profonda felicità. È un racconto frenetico, intenso, commovente. Che mi ha fatto emozionare e riflettere. Mi ha fatto pensare a quante volte siamo ciechi di fronte alle nostre fortune. È un racconto che non ha filtri, in cui Vanni si racconta senza nascondere le sue paure, i suoi difetti, i suoi eccessi e il suo modo di essere ribelle. Ma soprattutto la sua voglia di andare oltre i limiti, oltre le barriere (fisiche e non solo). La sua voglia di saltare e di raggiungere la felicità. Il resto lascio che siate voi eventualmente a scoprirlo, ma posso dire che l’ho trovata una storia fantastica.

15589991_10155547105270190_7937821237093086471_n
Credits: Pagina ufficiale Facebook di Vanni Oddera