Moto News

L’elettrico su due ruote e la Moto-e World Cup con Energica

Il futuro sarà elettrico anche per le moto. Energica sarà fornitore unico nella MotoGP elettrica in programma nel 2019

di Francesco Irace -
Energica Ego - Titan Grey, Lunar White

Che ci piaccia o no, l’elettrico diventerà una realtà concreta non solo per le auto ma anche per le moto. Non è un caso che il mercato delle due ruote a zero emissioni sia in continua crescita (nonostante occupi chiaramente ancora una piccolissima fetta) così come non c’è da stupirsi del fatto che in questi giorni sia stato depositato in Senato un disegno di legge finalizzato a consentire l’accesso di motocicli elettrici in autostrada e nelle strade extra-urbane principali.

Energica fornitore unico nella MotoGP elettrica 2019

Presto le moto elettriche conquisteranno anche un palcoscenico importante nel motorsport, sulla scia della Formula-E che in qualche modo sta suscitando un bel po’ di curiosità. La notizia di questi giorni riguarda infatti l’annuncio che a partire dal 2019 il marchio Energica Motor Company S.p.A. sarà fornitore unico nella FIM Moto-e World Cup: la MotoGP elettrica, per intenderci. Avendo un background importante nel mondo delle corse, Energica – prima casa costruttrice di moto elettriche ad alte prestazioni – fornirà un modello derivato dalla Ego. “Siamo orgogliosi di essere stati scelti da Dorna per questo importante progetto, il nostro team è già all’opera” afferma Livia Cevolini, CEO Energica Motor Company S.p.A. “La passione per i motori è ciò che ci ha portato qui, a costruire veicoli da sogno proprio nel cuore pulsante della velocità, Modena, la Motor Valley italiana. Abbiamo portato il mercato elettrico ad un altro livello: ogni Energica è sottoposta a numerosi test e controlli di qualità. Il nostro reparto R&D è sempre focalizzato su nuove tecnologie e sulla loro applicazione concreta. La nostra storia proviene dalle corse, la nostra passione per questo settore non è mai svanita. Moto-e è un progetto eccellente. Dopotutto è proprio quello a cui auspicavamo nei nostri anni di gare, ora può essere gestito professionalmente grazie a Dorna e alla sua esperienza unica”.

Direzione unica e condivisa

Non faranno rumore come le moto tradizionali, è vero, ma credo che potranno comunque farci divertire. Opporsi per partito preso a un progresso che va oramai in una sola direzione credo sia poco furbo. Ci sono ancora tante criticità attorno all’elettrico – lo smaltimento delle batterie, l’inquinamento che di fatto si sposta e non si riduce (del tutto) – ma se Case automobilistiche e motociclistiche (anche chi non ne parla ci sta sicuramente lavorando sù) hanno deciso di investirci vuol dire che per ora sembra la soluzione migliore per il futuro.