Anteprime

Ferrari: l’elettrica non prima del 2022

In occasione dell'Assemblea degli Azionisti Marchionne detta i tempi per l'elettrificazione

Dopo la conferma dell’arrivo della prima Ferrari elettrica, arrivata al Salone di Ginevra 2018, Sergio Marchionne torna a parlare dell’elettrificazione della gamma del Cavallino. In occasione dell’Assemblea degli Azionisti l’italocanadese CEO del Gruppo FCA ha dettagliato i tempi per l’arrivo su strada della prima rossa a zero emissioni. Non prima del 2022 ha detto. I tempi sono lunghi, quindi, anche se la strategia Ferrari prevede l’introduzione graduale dell’elettrico attraverso un processo di ibridazione.

“Non ci sarà una vettura completamente elettrica prima del 2022. L’ibrido Ferrari apre la strada verso l’elettrico puro. Arriverà, ma per ora si parla di un orizzonte di tempo ancora molto lontano”.

E oltre all’elettrificazione, tra i grandi obiettivi di Maranello c’è anche l’incremento della produzione, senza però svendere il marchio, come ha precisato l’AD:

“Se il mercato porrà le giuste condizioni, faremo crescere il volume della produzione gradualmente e in modo organico nei prossimi anni. Rimaniamo impegnati a preservare l’esclusività del brand Ferrari e confermiamo il motto di Enzo Ferrari di produrre una vettura in meno rispetto a quello che chiede il mercato”

Anteprime

Ferrari: Marchionne dice sì al SUV e all'elettrica

Al Salone di Detroit il CEO di FCA ha confermato l'arrivo della Sport Utility e il progetto di un'elettrica del Cavallino