Anteprime

Nuova Mercedes Classe A 2018

La compatta della stella si rinnova fuori e dentro

Quando la terza generazione della Mercedes Classe A vide la luce nel 2012, non rappresentò solo un cambio radicale per la gamma, lasciandosi alle spalle l’immagine di monovolume e vestendo i panni della compatta, ma iniziò anche una rivoluzione di prodotto che si estese, negli anni successivi, a tutta la famiglia della Stella. Oggi la nuova Classe A 2018 conferma il suo esito come uno dei prodotti di punta del marchio tedesco.

Look aggiornato

A prima vista l’immagine della nuova Mercedes Classe A risulta familiare. Le dimensioni non cambiano molto, anche se aumenta leggermente la distanza tra gli assi (+30 mm) e la larghezza dell’asse anteriore (+14 mm), con il cofano più lungo e un’immagine complessiva più atletica. Gli elementi del frontale, griglia e gruppi ottici, sono stati riposizionati più in basso rispetto alla generazione uscente, dando alla nuova Classe A un tocco più aggressivo. Al posteriore spiccano il piccolo alettone e il nuovo diffusore da cuoi fuoriescono, nella versione più sportiva AMG Line, i due terminali di scarico laterali.

Abitacolo più spazioso

Grazie al passo più generoso la nuova Mercedes Classe A migliora in termini di abitabilità offendo 35 mm di spazio in più per i gomiti, 9 mm per le spalle e 7 mm per la testa dei passeggeri anteriori. I sedili posteriori migliorano con 36 mm, 22 mm e 8 mm di spazio in più rispettivamente per gomiti, spalle e testa. Cresce anche il bagagliaio che ora offre una capacità di carico di 270 litri (+29 litri).

Tecnologia di punta

Ma la novità più importante del nuovo abitacolo della Mercedes Classe A 2018 è rappresentata dall’inedito sistema MBUX (Mercedes-Benz User Experience). Si tratta di un nuovo sistema multimediale ricco di novità e rivolto a migliorare l’esperienza dell’utente. Il quadro strumenti e la console centrale sono offerti nelle dimensioni da 7 o 10 pollici. Il primo mostra fino a tre livelli i informazioni e può essere personalizzato con tre diversi design, mentre la console centrale è tattile e offre immagini sia in 3D che in realtà aumentata. Come elemento aggiuntivo c’è inoltre il sistema Linguatronic che permette di utilizzare i comandi vocali semplicemente utilizzando la chiave “Hey Mercedes”.

Al nuovo sistema di infotainmetn della Mercedes Classe A 2018 si aggiungono i numerosi sistemi di assistenza alla guida provenienti direttamente dalla sorella maggiore Classe S, tra cui il sistema di assistenza di cambio involontario della corsia, la frenata d’emergenza, il mantenimento della distanza di sicurezza, la frenata attiva, etc.).

Motorizzazioni al lancio

Al lancio la nuova Mercedes Classe A sarà disponibile con tre motorizzazioni. L’unica diesel inizialmente sarà la A 180 d, con il 1.5 da 116 CV e 260 Nm che, con il cambio automatico 7G-DCT dichiara 4,1l/100km. L’entry level a benzina sarà invece rappresentato dalla A 200, con il 1.4 da 163 CV e 250 Nm di coppia, abbinato allo stesso cambio automatico a doppia frizione o a un cambio manuale a sei marce (5,6l/100 km). La A250 sarà la versione inizialmente più potente con il 2.0 da 224 CV e 350 Nm di coppia (6,0l/100 km). Di serie il sistema di trazione sarà anteriore anche se, con alcuna motorizzazione si potrà avere anche la trazione integrale 4MATIC.

Anteprime

Svelati gli interni della nuova Mercedes Classe A

Salto di qualità per l'abitacolo della prossima compatta della Stella. Ispirata alle sorelle maggiori Classe A e Classe E