Anteprime

Mini: i primi bozzetti dell’elettrica

In anticipo sul debutto, che avverrà nel 2019, la Casa anglotedesca svela i primi dettagli della variante a zero emissioni

In attesa del debutto ufficiale che avverrà nel 2019, Mini anticipa nuovi dettagli e bozzetti della prima elettrica della gamma. Oliver Heimler, Direttore del Design MINI ha dichiarato che questi teaser mostrano la visione della firma inglese sul futuro elettrico:

“Questi bozzetti iniziali riflettono l nostra visione del design autentico, con cui intendiamo costruire un ponte tra la storia Mini e ili uo futuro elettrico. Mini è una marca urbana e, per tanto, un’auto completamente elettrica è il passo più logico vostro il nostro futuro”.

Nelle due immagini viene svelato un dettaglio del frontale, la griglia (chiusa ovviamente) con il distintivo E che ricorda la natura a zero emissioni dell’auto. La seconda immagine fa riferimento alla concept car vista all’ultimo Salone di Francoforte, nello specifico ai cerchi da 19 pollici che riprendono il design della griglia frontale.

La futura Mini elettrica avrà un’autonomia di circa 350 km e sarà capace di coprire lo sprint 0-100 km/h in meno di 7 secondi, con 160 km/h di velocità massima.

Il powertrain elettrico sarà fabbricato in Germania, presso gli stabilimenti di BMW di Dingolfing e Landshut, mentre la Mini elettrica sarà assemblata nella catena di montaggio di Oxford (Regno Unito).

Francoforte 2017

Mini Electric Concept

Al Salone di Francoforte debutterà il prototipo che anticipa la prima Mini elettrica che arriverà nel 2019