Anteprime

Seat Tarraco: l’ammiraglia di Martorell ama il fuoristrada

A poche settimane dall'unveiling la Casa spagnola torna a parlare della SUV grande della famiglia

di Junio Gulinelli -

Il prossimo 18 settembre sarà una data importante per Seat. La Casa spagnola svelerà, a Tarragona (Spagna) la sua ammiraglia della gamma, la Seat Tarraco, SUV di taglia grande che si posizionerà in listino, già da fine dicembre, al di sopra delle Arona e Ateca.

Basata sulla piattaforma MQB-A a passo lungo del Gruppo Volkswagen (la stessa della Skoda Kodiaq), sarà prodotta a Wolfsburg ma il design, ci tengono a specificarlo da Martorell, è made in Spain.

Tanto spazio a bordo e doti off-road

Lunga 4.735 mm (con un passo di 2.790 mm), offrirà tanto spazio a bordo, così come un enorme portabagagli da 760 litri dichiarati (+200 litri rispetto alla Seat Ateca).
Spazio, tecnologia, ma anche doti off-road. Con l’ultimo anticipo Seat ha infatti voluto mettere in evidenza le caratteristiche tecniche che la rendono perfettamente adatta alle escursioni fuoristrada.

Grazie alle diverse modalità di guida selezionabili si potrà infatti calibrare la risposta del sistema di trazione integrale 4Drive e adattarlo alt tipo di terreno. Tra le caratteristiche tecniche della nuova Seat Tarraco ci sarà la sospensione adattiva DCC che affiancherà il sistema 4Drive per ottenere le migliori performance possibili su strada e fuoristrada e ottimizzare il comfort di guida.+

Quattro motorizzazioni

Le motorizzazioni disponibili saranno quattro: gamma ruoterà attorno a quattro motorizzazioni: il 1.5 TSI 150 CV  con trazione anteriore e cambio manuale, il 2.0 TSI 190 CV  con cambio Dsg e trazione 4Drive, e i diesel 2.0 TDI 150 CV  con cambio manuale o Dsg, a trazione anteriore o 4×4, e il 2.0 TDI 190 CV con cambio Dsg e sistema 4Drive.

Salone di Parigi 2018

Seat Tarraco: svelata a pochi eletti

La terza SUV della famiglia di Martorell debutterà a ottobre al Salone di Parigi 2018