Anteprime

Volkswagen testa il primo parcheggio autonomo ad Amburgo

A partire dal 2020 l'auto si lascerà all'entrata del parcheggio...

Probabilmente uno dei primi scenari in cui l’auto autonoma diventerà un’autentica realtà sarà nei parcheggi pubblici. Di fatto il Gruppo Volkswagen sta lavorando, in collaborazione con l’aeroporto di Amburgo, al primo servizio di questo genere.

L’obiettivo è fissato al 2020, quando la gamma delle diverse marche del Gruppo sarà equipaggiata con sistemi di riconoscimento dell’ambiente attorno all’auto. Allora sarà possibile lasciare l’auto all’entrata del parking e lasciare che, da sola, trovi un posto ibero.

Le prime dimostrazioni pubbliche sono già iniziate nella città del Nord della Germania e l’obiettivo è che le auto siano inizialmente in grado di realizzare la manovra in una zona specifica e limitata alle auto autonome, per poter, in seguito, muoversi anche negli altri spazi insieme alle auto convenzionali. Il parcheggio autonomo è solo una delle possibili funzioni che l’auto potrà svolgere in maniera autonoma nel futuro.

Volkswagen sta infatti lavorando, con Seat, anche ad un sistema di consegna di prodotti nel portabagagli dell’auto, autorizzando un accesso individuale al postino. Audi starebbe invece sviluppando un sistema di intelligenza artificiale che permetterà all’auto, una volta lasciata dal guidatore, di recarsi ad un autolavaggio o a una stazione di servizio.

E ancora, Porsche sta iniziando a testare un sistema di ricarica elettrica mediante dei robot in grado di comunicare con l’auto. Il futuro, insomma, è alle porte.

Accessori

Droppit, l’app che ti consegna la spesa in auto

Sviluppata da Seat e Axa. I primi test i prossimi sei mesi a Barcellona