News

Chiron: ogni esemplare controllato in remoto dai tecnici Bugatti

Un sofisticato sistema di telemetria in remoto monitora costantemente le condizioni di ogni esemplare in circolazione

È una delle auto più esclusive e spettacolari al mondo, è stata svelata ormai due anni fa al Salone di Ginevra 2016 e, nonostante ciò, continua a stupire per le sue caratteristiche che poco a poco vengono specificate dal marchio francese. Parliamo della nuova Bugatti Chiron.

Questa volta il dettaglio in questione non è meccanico e non riguarda il portentoso W16 8.0 con quattro turbocompressori da 1.500 CV di potenza, ma ha a che vedere con l’esperienza di guida per i proprietari, disposti a sborsare due milioni di euro per possedere uno dei 500 esemplari di questa gamma così speciale.

In Bugatti sono pronti a soddisfare tutte le esigenze dei facoltosi clienti e per questo ogni esemplare della Chiron è stato dotato di un sofisticato sistema di telemetria gestito in remoto dalla Casa madre. In questo modo i tecnici della marca francese conoscono in tempo reale, a distanza, le condizioni di ogni Chiron in circolazione nel mondo.

Non si tratta di una tecnologia nuova, Bugatti la usò infatti per la prima volta nel 2004 sulla Veyron, ma questa volta sulla Chiron il sistema aggiunge diverse nuove funzioni.

Si tratta di un dispositivo con dimensioni di una piccola scatola, dotato di un sistema di telecomunicazione che sfrutta la rete mobile per inviare e ricevere informazioni. In questo modo i tecnici possono modificare a distanza alcune impostazioni dell’auto, installare un aggiornamento o comprovare lo stato di diverse componenti.

In un’occasione, ad esempio, grazie al sistema di telemetria in remoto, i tecnici si accorsero prima di effettuare un intervento su una Chiron lontana 6.000 km che il problema era semplicemente la bassa pressione di uno degli pneumatici, risparmiando così tempo e costi per l’assistenza. Tra l’altro Bugatti specifica che il sistema funziona anche come un efficace antifurto, visto che l’auto è geolocalizzata in ogni momento.

Ogni cliente, ovviamente, può autorizzare o meno l’attivazione di questo sistema al momento dell’acquisto.

News

Bugatti Chiron: sei mesi e 20 persone per produrne una

Tutti i numeri sulla produzione della nuova hyper car francese da 420 km/h