News

Jeep Wrangler Rubicon affronta il tracciato del Rubicon Trail in California

La quarta generazione della off-road del marchio Jeep ha si è trovata a suo agio grazia alla dotazione specifica per l'off-road

Jeep Wrangler JL Rubicon Trail 2018
Credits: Jeep Wrangler JL Rubicon Trail 2018

La quarta generazione della Jeep Wrangler ha affrontato l’impegnativo tracciato del Rubicon Trail tra le montagne a cavallo tra la California e il Nevada. Si tratta di un percorso estremamente duro che si arrampica su rocce, pendii e altopiani, e su cui la Rubicon si è trovata perfettamente a proprio agio, superando ogni ostacolo naturale, anche grazie al suo equipaggiamento specifico per l’off-road.

Pacchetto pensato per l’off-road più impegnativo

Ciascun esemplare era dotato di riduttore off-road Rock-Trac, inseribile ‘shift-on-the-fly’ a due velocità con rapporto delle marce ridotte pari a 4.0:1, assali anteriore e posteriore Dana 44 heavy-duty next-generation, bloccaggi elettrici dei differenziali anteriori e posteriori Tru-Lock per la guida in fuoristrada più estremo e Active Sway Bar System, il sistema di disconnessione elettronica che consente di scollegare la barra stabilizzatrice anteriore per aumentare l’escursione delle sospensioni e incrementare la trazione quando si percorre un tratto particolarmente difficile.

Equipaggiate con il nuovo turbo benzina da 2.0 litri e il famoso propulsore 3.6 litri benzina, le nuove Wrangler Rubicon impegnate nell’impresa americana si sono affidate anche ad un’ altezza da terra pari a oltre 25 cm e ad angoli di riferimento ai vertici nella categoria: angolo di attacco pari a 36,4°, un angolo di dosso pari a 25,8° e un angolo di uscita pari a 30,8°. Inoltre, il rapporto massimo di riduzione è di 77,2:1 sulle versioni a benzina e la capacità di guado di 76 cm.