News

Kamaz, l’autobus a guida autonoma dei Mondiali di Calcio in Russia

Trasporta fino a 12 passeggeri e percorre un tracciato di 650 metri, chiuso al pubblico, a una velocità di 10 km/h

kamaz-980x540

In Russia non si sono fatti scappare l’opportunità di presentare al mondo, nella cornice del Mondiale di Calcio 2018, i passi in avanti fatti nel campo della guida autonoma.

Il costruttore russo Kamaz PJSC, una comproprietà di Daimler e Rostec, impegnata nella produzione di velivoli militari e armamenti, guidata da Sergey Chemezov, stretto collaboratore di Vladimir Putin, ha messo a disposizione il suo primo autobus a guida autonoma.

Il veicolo, motorizzato con un powertrain elettrico, circola nei dintorni della Kazan Arena, trasportando i visitatori della Fan Zone fino allo stadio. Essendo un progetto pilota, in prova, l’autobus è tenuto sotto stretto controllo.

Trasporta fino a 12 passeggeri e percorre un tracciato di 650 metri, chiuso al pubblico, a una velocità di 10 km/h. Si tratta in concerto di un anticipo del veicolo che entrerà in produzione nel 2021, anno in cui verrà messo a servizio in luoghi d’interesse come centri espositivi o aeroporti.

La versione definitiva sarà capace di raggiungere punte massime di velocità di 110 km/h. Come caratteristiche l’autobus autonomo di Kamaz è dotato di un sistema che gli permette di effettuare le fermate nei punti richiesti dai passeggeri, aprire e chiudere le porte in maniera automatica ed è dotato di punti di ricarica per gli smartphone dei passeggeri.