News

LSEV: l’auto stampata in 3D

Pesa solo 450kg e costa 8.500 euro

Le stampanti 3D sono ormai in grado di produrre qualsiasi cosa, dalle protesi per la medicina, alle armi, passando per mobili, gioielli e perfino cibo… ma anche auto. O almeno questo è ciò che vuole dimostrare la LSEV, prima auto fabbricata con questa tecnologia dalla cinese Polymaker. Il design è stato pensato, invece, dall’italiana X Electrical Vehicle.

Come accennato, la stampa 3D è già presente nel mondo dell’automotive, ma fino ad ora questa tecnologia non era andata oltre alla produzione di pezzi di ricambio. Volkswagen Classic Parts, ad esempio, ha iniziato lo scorso anno un progetto per la stampa di pezzi difficili da trovare sul mercato. Toyota ha realizzato modelli in scala dei suoi motori con la stampa 3D e Ford sta lavorando alle sue stampanti 3D per abbattere i costi di produzione e creare componenti più leggere. Anche Opel ha ricorso alla stampa in 3D per i loghi delle nuove Adam e Adam Rocks.

Meno plastica, peso dimezzato e costi ridotti

Tornando alla LSEV, ogni suo pezzo è stato creato separatamente con la tecnica di stampa 3D, anche se alcune componenti più complesse, come il telaio, il parabrezza, i finestrini, i sedili e gli pneumatici, sono stati costruiti con tecniche tradizionali. A comporla ci sono soltanto 57 componenti in plastica, contro i circa 2.000 pezzi in questo materiale che compongono un’auto comune. Questa due posti per la città, poi, pesa appena 450 kg, praticamente la metà di una Smart ForTwo. Anche economicamente i vantaggi della stampa in 3D non sono pochi. I costi di produzione si abbatterebbero del 70% e il prezzo finale ai clienti sarebbe di circa 8.500 euro.

News

Bugatti presenta le pinze in titanio stampate in 3D

Pesano solo 2,9 kg e per realizzarle ci vogliono 45 ore di lavoro della stampante